R6: G2 eliminati al primo turno del South Breach

Lo scorso weekend è stato giocato il primo turno dei playoffs del South Breach di R6, ecco come sono andate le nostre squadre

Venerdì 5 Gennaio è cominciato il bracket finale del South Breach, la competizione regina della off season di Rainbow Six Siege che ci porterà al Six Invitationals. In questa occasione gli 8 migliori team hanno iniziato a sfidarsi per accaparrarsi il montepremi da 40000 euro messo in palio da Ubisoft. Scopriamo come sono andate le squadre italiane e non.

La caduta dei giganti

Gennaio, negli ultimi anni, è stato il mese in cui solitamente le competizioni di R6 sono state quasi tutte praticamente ferme, con qualche eccezione per l'assegnazione di trofei come quello della European League. Con i cambiamenti ai format competitivi però ci ritroviamo a ridosso del campionato mondiale di categoria con diverse situazioni in cui è ancora possibile veder giocare dei match ufficiali alle squadre migliori d'Europa.

 

I playoffs del South Breach di R6, ci hanno dato la possibilità in questa tre giorni di bo3 di poter osservare lo stato di forma di Team Secret, freschi di rinnovamento del proprio main roster, ed i G2, campioni del mondo in carica, affrontare squadre del Tier 2 / 3 del vecchio formato competitivo. Venerdì è toccato proprio ai campioni del mondo in carica contro il team dei G-Who; la Bo3 è fin da subito stata condotta dal team dei G-Who ex team viperio che negli anni si è affermato come una grande realtà del T2, riuscendo a qualificarsi agli stage della precedente Challenger League.

 

L'andamento del game ha messo subito in evidenza le problematiche del team dei G2, che è stato annichilito sulle prime due mappe, riportando i risultati di 7-2 e 7-3.  Da sottolineare il demerito di aver chiuso la prima metà della seconda mappa in una situazione di 0-6. 
L'eliminazione però non era ancora stata scritta in calce poiché il sistema prevede un double elimination bracket.

 

Nelle successive tre partite disputate in upper bracket, troviamo i Sons of Petah (team Wylde con contaminazioni ex Mkers) che hanno conquistato la semifinale di winner contro il team degli ITBa con un 2-1 combattutissimo. Gli Helios Gaming hanno perso il derby di Francia contro il team Valor che sembra di nuovo essere la miglior squadra d'oltralpe. L'ultimo match a cui abbiamo assistito nella serata di sabato, è stato Team Secret vs Team 86, il team T1 dei Secret non sbaglia il compito ed abbatte i giovani degli 86 con un 2-0 anche abbastanza combattuto.

Il looser bracket

Nella serata di domenica 7 si sono disputati i primi due match di looser bracket con il team dei G2 chiamato a gran voce per riprendersi nel South Breach, ma lo scontro con il team degli ITBa si rivela una trappola ben orchestrata. Miracolosamente la squadra meno blasonata si riprende dopo la sconfitta maturata su Club House e vince le due mappe successive arrivando al 15° ed ultimo round sulla terza mappa. Inutile commentare oltre, la disfatta di un team come quello dei G2.

 

Nell'altro match da dentro o fuori tra Helios e Team 86, in cui giocano i nostri due connazionali Robby e Francy, la partita si è giocata a dei ritmi molto accesi, che i francesi non sono riusciti a contenere, e dopo aver perso mappa 1 per 7-2, con la sensazione che potesse essere anche un 7-0, mappa due lascia un po' più di spazio ai dubbi relativi all'esito finale, con gli 86 che però alla fine rialzano la testa sul 5-4 e trionfano, mandando a casa il secondo team francese. Inoltre con questo risultato resta immutato il numero di player italiani in corsa per il titolo. 

Consigliati