R6: I Mkers tornano alla ribalta

Dopo un periodo di letargo i Mkers tornano su siege con ciò che potremmo definire come il primo super team Italiano della storia

Nella giornata del 22 novembre è iniziato il primo qualifier del Southern breach, precisamente il primo qualifier era quello dedicato a tutti i team che hanno  affrontato i precedenti tornei nazionali relativi alla Spagna e portogallo, Francia e Italia. Purtroppo questo primo qualifier già ci racconta di come l'ambiente competitivo di livello inferiore al Tier 1 con i suoi team e i suoi problemi, sia ormai ben lontano dai fausti di un tempo con solamente un terzo delle organizzazioni con gli spot presenti al qualiefier con 11 squadre a comporlo. In oltre potrete seguire lo streaming Italiano della competizione su questo canale twitch

Il ritorno in pompa magna

Per quanto sia vero che delle 8 squadre italiane che avrebbero potuto parteciparvi si presentano solo tre organizzazioni, va segnalato un ritorno importante per la community italiana, perchè il team dei Mkers annuncia il suo ritorno nella scena di siege attraverso un post su X prima ad annunciare la propria presenza all'interno del qualifier e poi per annunciare il proprio roster.

 

Proprio parlando del roster dei Mkers di R6 bisogna fare però un piccolo passo indietro, spiegare perchè è così importanta il loro ritorno ed il momento del loro addio, i Mkers nel periodo di militanza all'interno del panorama competitivo di siege hanno ottenuto 6 titoli nazionali suddivisi tra Pg Nationals e Italian Cup con 2 secondi posti a costellare un'accoppiata vincentra tra il titolo targato Ubisoft e il team capitolino.

 

Il risultato più grande però a livello di community di R6 lo ottengono nel 2020-21, di fatti sono il primo team italiano a riuscire a raggiungere le fasi finali di un Six invitationals, merito di uno straodinario cammino all'interno dell'open qualifier giocato a fine 2020 che li vede battere team della caratura di Rogue, Navi e Tempra, con una finale da brividi. 

 

L'amarezza resta però nel vedere il Six Invitationals del 2021 spostato da febbraio a Maggio cambiando ben due meta prima di poter rivedere i Mkers giocare a straodinari livelli, che comunque mostreranno a Parigi arrivano in top 12 uscendo sconfitti da dei TSM nettamente più forti, i quali tra l'altro 365 giorni dopo andranno a vincere lo stesso Invitationals.

 

purtroppo negli anni successivi il team non riesce a ricreare la stessa alchimia di squadra, infatti nelle 2 partecipazioni successive all'invitationals alla European Challenger league che davano di fatto di diritto ad un posto nella European League mancano ogni volta il bersaglio anche se va segnalato il 3° posto a discapito dei Dunlimited nell'ultima edizione ma non era già più in palio lo slot per la European league a quel punto.

Il super Team "Italiano"

Nella giornata di ieri però viene annunciato anche il roster che affronterà il Southern Breach, per molti questo può essere considerato quanto di più vicino alla definizione di super team possibile a livello Italiano, perchè le scelte societarie che si erano allontanate di molto dalla scena competitiva di R6 dopo la cessione del proprio talentino Gemini tornano alla ribaltà con la volonta espressa attraverso questo team di restare. Qui di seguito il roster dei Mkers:

  • Gemini ( Ex G2 e Mkers)
  • Blurr ( Ex navi e campione del mondo 2023 con i G2)
  • Blaz ( Ex Heroic e Parabellum NA)
  • Nelo ( Campione della pro league season 10 con i Navi ed ex MNM)
  • Reazer ( Ex MnM accademy)

 

Consigliati