LEC: si conclude la terza giornata della prima settimana

La prima settimana della LEC si è conclusa con l'ultima giornata della super week, permettendoci di trarre le prime conclusioni sul ritorno della lega europea di League of Legends.

La conclusione della prima mini maratona della regular season con tre giornate giocate ha permesso di delineare una classifica in cui un solo team si pone in testa, non necessariamente quello che tutti si aspettavano. Andiamo a fare un riepilogo della terza giornata della LEC.

Sk affrontano i Fnatic

Il big match che tutti si aspettavano: la partenza a razzo degli SK che ha mostrato di saper sbagliare ben poco, si contrappone alla voglia dei Fnatic di tornare a vincere in Europa dopo un'astinenza che toccherebbe i 5 anni, qualora non si alzasse il trofeo al termine della stagione. Questo match mette di fronte Isma ed Irrelevant, i due giocatori più determinanti fin qui della stagione, insieme ad Exakick, contro un Humanoid rinato e sempre più carry della mid lane.

 

Sk apre la draft dal blu side con la scelta di ban che inizia con: Ashe, Poppy e Milio, mentre Fnatic opta per: Rumble, Nocturne e LeBlanc. Lasciandosi aperto Jax gli Sk lo prioritizzano subito, aggiungendo Draven e Renata Glasc, Fnatic optano per Kalista, Azir e Blitzcrank. La seconda fase di ban ci mostra come gli Sk vogliano puntare sulla rimozione di K'sante e Vi, mentre Fnatic puntano su Akali e Xin Zhao. Le due draft si chiudono rispettivamente con Rell e Neeko per il team SK e Sejuani Renekton per i Fnatic.

 

La parità sul tabellone rimane fino al terzo minuto di gioco quando, la prima cannon wave viene fatta crashare da irrilevant contro la torre di Oscarinin completando un all-in coadiuvato dal solito Isma. La pressione di mappa da parte del jungler di casa Sk è altissima e le capacità di Nisqy di ruotare dalla mid creano enormi gratta capo a Razork, il quale si trova più spesso di quanto vorrebbe a dover correre in aiuto ai suoi laner e non potendo giocare la propria partita. In 11 minuti Jax è 4/0 e per quanto questo possa  sembrare un segnale premonitore, grazie ad un sapiente uso delle side lane il team dei Fnatic resta economicamente in partita. I team fight, però raccontano solo una cosa, gli Sk hanno una coordinazione di squadra incredibile ed Isma si conferma il giocatore più importante della prima settimana di gioco, due barone e la dragon soul bastono agli Sk per essere primi indiscussi 3-0 dopo la prima settimana.

G2, sconfitta contro i Rogue

I G2 come Sk e Fnatic sono il terzo team a poter chiudere la prima settimana 3-0, confermandosi così come la prima forza del campionato e rispondendo alle critiche ricevute post eliminazione mondiale e soprattutto post sconfitta contro gli NRG. I Rogue copia ormai sbiadita del team che contendeva lo scettro europeo ai G2, sono ultimi in classifica a 0 vittorie e con una super week ormai finita le speranze sembrano essere davvero basse.

 

 

G2 che aprono le danze delle draft, dal blu side, con i ban di: Renata Glasc, Nocturne, Tristan, la risposta Rogue è mirata ad eliminare dall'equazione: Kalista, Rumble e LeBlanc. I primi 3 pick per il team dei G2 sono in ordine: Neeko, Trundle ed Aphelios, dall'altro lato rispondono i Rogue con Varus, Azir e Xin Zhao. Gli ultimi due ban per la squadra dei G2 sono: heimerdinger e Kennen, favorendo i Rogue con la possibilità di bannare: Milio e Nautilus. Per i G2 la draft si completa con Jax e Rell, mentre per i Rogue: Rakan e K'sante.

 

 

Le aggressioni Early game, ai danni di Caps da parte del team dei Rogue incatenano il potenziale da playmaker del mid laner G2, ottenendo di conseguenza più libertà sulla botlane con uno Zoelys dominatore con il suo Rakan e con una Rell, che non riesce ad uscire vittoriosa dallo scontro tra le parti. La partita per i G2 sembra ripercorrere i binari visti nella giornata precedente, la morsa attorno al collo avversario la vuoi stringere lentamente ed attorno allo split push. La poca efficacia però in team fight, contro un Varus incontenibile punisce i G2, che lentamente si sgretolano senza opporre una adeguata resistenza, concedendo una vittoria ai Rogue mai realmente in discussione nel match.

Karmine Corp vs Mad Lions Koi

Dopo la caduta dei Mad contro il team degli Sk è tempo di rialzarsi, la prima settimana con una sola vittoria sarebbe troppo poco per un team con questa nomea, certo ci si potrebbe aspettare qualche passo falso da parte di un team con così tanti rookie, ma la realtà sembra essere quella di aver puntato sui cavalli vincenti. I Karmine Corp, non vogliono chiudere la loro prima settimana in LEC con 0 vittorie e vogliono provare a dare una soddisfazione ai propri numerosissimi tifosi. Le due tifoserie più calde si scontrano in un derby europeo importantissimo.

 

I Kc partendo dal lato blu, decidono di optare come primi tre ban per: Nocturne, Rumble e LeBlanc, ai quali rispondo i Mad con: Lucian, Kalista, Varus. I primi tre pick per i KC sono: Ashe, Xin Zhao, Azir, mentre dall'altro lato i Mad rispondono con: Aphelios, Neeko e Sejuani. Le due ban phase si concludono con per il lato blu, il ban su: Gwen e Blitzcrank, mentre dal lato rosso Heimerdinger e Milio. I Kc ultimano la loro draft con Caitlyn e Jax, mentre i Mad optano per Renata e Akali.

I canti dei tifosi bleu per i KC, galvanizzano le prime azioni e aiutano il team ad acquisire un primo sangue che da fiducia sulla bot lane, purtroppo però la risposta è quasi immediata con non solo l'errore bot da parte di Bo e dei due laner, ma sulla top Myrwn si prende addirittura una solo kill su Cabochard. Per i primi 20 minuti, la partita fa susseguire botte da orbi degne dei migliori film western, il vantaggio monetario resta saldamente nelle mani del team dei KC, ma si intravedono delle difficoltà nel difendere la propria backline. Nonostante il tentativo di ritardare lo scaling di Supa, grazie agli innumerevoli gank di Bo, l'adc spagnolo serve la sua vendetta su un piatto d'argento con 11 kill, di cui una pentakill nel fight che porterà i suoi alla vittoria e dei danni senza senso. 2-1 Mad e 0-3 Kc.

Team Heretics - GiantX

Due team agli opposti, i GiantX galvanizzati dalla vittoria della prima giornata crollano nel secondo match contro i BDS e la loro volontà sembra quella però di cercare di rimanere attaccati al treno delle squadre sul 2-1, per gli Heretics invece si tratta di una questione di orgoglio dopo una prima giornata ignobile per giocatori del loro calibro, i quali ottengono una vittoria nella seconda giornata e puntano a rimanere attaccati al treno dei 2-1. Piccola nota a fondo pagina, in questo primo weekend di competizione di LEC, Jankos festeggia i suoi 10 anni di competizione in LEC e i 600 game nella massima competizione europea.
 

Fase di ban che vede gli Heretics dal lato blu, partire con: Neeko, kalista, Poppy, al quale rispondo i GiantX con: Nocturne LeBlanc e Rumble. La fase dei primi tre pick ci racconta per il blu side: Varus, Xin Zhao, Akali, mentre dal red side: Ashe, Sejuani, Rakan. La seconda rotazione mette nel mirino dei ban, per il team Heretics: Jax e Renekton, mentre per i GiantX: Renata Glasc, K'sante. La draft blu si conclude con Gnar e Bard, mentre dal lato rosso, vengono presi Azir e Aatrox.
 

La pressione di mappa che il Team Heretics, riesce a costruire con Xin Zhao e Bard è mostruosa, Jankos domina la giungla neutrale e Peach può solo intervenire a mettere una pezza mid. Top lane Wunder si è costruito un matchup troppo più forte con Gnar contro Aatrox ed il piccolo Yordle sta facendo di tutto per schiacciare l'avversario in un area difficile da giocare. In 25 minuti il game segna 7 mila gold di vantaggio per il team di Perkz e co, al quale si aggiunge la conquista del Barone e della anima del drago. Il game dura giusto il tempo di aumentare la soglia vantaggio monetario fino ai 15 mila, ottenuto grazie al secondo Barone e all'uccisione dell'elder drake per un 2-1 Heretics troppo facile.

Vitality - BDS

Vitality sempre più desolanti e se per i KC si può usare ancora la carta del debutto in LEC, per le api francesi non vi sono più scuse, nel derby d'oltralpe devono portarsi a casa lo scontro per non rimanere staccati dal gruppo di testa. I BDS nella seconda giornata confermano quanto di buono visto contro i G2 e oggi contro i Vitality l'obbiettivo 2-1 sembra più che alla portata.
 

I Vitality aprono le danze dei ban dal lato blu: Darius, Ashe e Poppy, il team dei BDS opta per eliminare: LeBlanc, Jax e Kalista dall'equazione. La prima fase di pick ci rivela per i Vitality: Rumble, Varus e Orianna, contro: Karma, Xin Zhao e Azir per i Bds. La fase di ban dei due team si conclude con i Vitality che tolgono Lucian e Caitlyn, mentre i BDS Vi e Nocturne. Le draft si chiudono con: Jarvan e Rakan per i Vit e Jhin Sion dall'altro.

La start e la draft sembrano permettere ai Vitality di comandare la landa, Sheo viene costantemente cancellato da Vetheo e Daglas che lavorano a braccetto per impedire a Xin Zhao di dominare l'early game. Entrambe le formazioni funzionano a due velocità, la presenza di Adam da un lato con il suo Sion e la presenza dall'altra di Photon, cambiano completamente volto alle cose e pare che nel duello tra le due velocità dei team i BDS, abbiamo la capacità di trovare angoli migliori per il delivery di danni. La pratica viene archiviata con 10 000 unità d'oro ed un Baron ucciso dai BDS senza che nessuno dei due jungler fosse vivo. La sensazione sullo 0-3 dei Vitality è che arrivati a giocare intorno al proprio vantaggio early game non siano riusciti a tradurre con una composizione che puntava molto sul delivery dei danni attraverso il cataclisma di Daglas

Consigliati