Idee regalo, videogames edition: i migliori videogiochi del 2023

I titoli più apprezzati dalle community nel 2023 che vi consigliamo come regalo per amici e parenti a Natale.

15/12/2023

Manca poco più di una settimana a Natale e non hai ancora fatto i regali? Lo staff di Libero Gaming viene in vostro aiuto consigliandovi i migliori regali che potreste fare a tema videogames.

I migliori videogiochi del 2023 da regalare per Natale

Per queste feste abbiamo deciso di prepararvi una lista con alcuni suggerimenti per i regali di Natale a tema Gaming per i vostri amici, di seguito i primi titoli che dovreste tenere d'occhio.

 

Baldur's Gate 3

"Baldur's Gate 3" è un videogioco di ruolo sviluppato da Larian Studios, basato sull'universo di Dungeons & Dragons
È ambientato nella città di Baldur's Gate e nelle regioni circostanti, il gioco offre una vasta esperienza di gioco con una trama avvincente e decisioni significative. 
I giocatori possono creare il proprio personaggio, scegliendo razza, classe e background, influenzando così la storia. Il gioco è noto anche per la sua grafica impressionante, dettagliata e con ambientazioni suggestive.

Il sistema di combattimento è basato sulle regole della quinta edizione di Dungeons & Dragons, incorporando elementi tattici e strategici. 

L'interazione con il mondo di gioco è estremamente ricca, con numerosi personaggi non giocanti, ciascuno con storie e trame complesse.
Le decisioni dei giocatori hanno conseguenze significative sulla trama e sul mondo circostante, creando un'esperienza di gioco immersiva e coinvolgente. 

Da non sottovalutare, quest’anno ha vinto il GOTY (Game of The Year), perciò almeno un pensiero lo farei.

Super Mario Bros. Wonder

Il nuovo gioco della serie, "Super Mario Bros. Wonder", segna il ritorno dopo 12 anni dell'amato format a scorrimento laterale, mantenendo la classica struttura che ha reso celebre il personaggio di Mario.

 

In questo capitolo, oltre a Mario, è possibile scegliere tra otto personaggi, sebbene le differenze siano puramente estetiche. Un'eccezione è Yoshi, con abilità uniche come l'inghiottire nemici e il volo temporaneo. Yoshi e il Ruboniglio sono consigliati per i giocatori meno esperti poiché sono invulnerabili agli attacchi nemici, anche se non ottengono nuove abilità dai bonus.

 

Il cambio di ambientazione porta Mario e gli amici nel Regno di Fiori, invasi da Bowser, Kamek e Bowser Jr. Il villain riesce a prendere il fiore Meraviglia, causando il caos con piante carnivore giganti. 
Perciò Mario e compagni devono intervenire per salvare il Regno dei Fiori. 

 

Nonostante il gameplay rimanga sostanzialmente invariato, il nuovo scenario offre una fresca estetica con stage ricchi di colori, dettagli ed effetti speciali. Inoltre, il regno è popolato da fiorellini parlanti che forniscono divertenti commenti e occasionali indizi per superare i livelli. 

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom

"The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom" rappresenta un trionfo per Nintendo, sfidando le convenzioni dei valori di produzione nei giochi tripla-A. Il gioco offre una libertà estrema e un sistema di costruzione ambizioso, accompagnato da poteri senza glitch in decine di ore di gioco, senza un singolo bug. 

 

La pulizia e la solidità del gameplay mettono in discussione il concetto stesso di qualità, sfidando l'idea che la grafica di nuova generazione sia essenziale
Nintendo ha dimostrato che lo stile e un gameplay ben curati possono superare l'obsolescenza tecnologica. 

 

È un gioco di vecchia generazione, con una grafica datata, ma uno stile senza tempo
La sua apertura nell'iperuranio degli open world è esemplare, senza tutorial noiosi, con un'approccio che rispetta l'intelligenza del giocatore. 

 

La “grammatica” del gameplay è la colonna portante, spiegata in modo naturale, organico e testata con precisione svizzera. Le basi del gameplay spiegate nelle prime ore di gioco consentono di interagire facilmente con la miriade di elementi presenti nell'enorme mondo di Hyrule, dimostrando l'attenzione e la maestria del team di sviluppo.

 

"The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom" è un'esperienza che sfida le norme del settore, dimostrando che la tecnologia può diventare obsoleta, ma lo stile e la cura del gameplay sono eterni

Hogwarts Legacy

"Hogwarts Legacy" ha raggiunto un successo straordinario con oltre dodici milioni di copie vendute, realizzando il sogno dei fan di Harry Potter. Ambientato cento anni prima della nascita di Harry, il gioco offre una versione sorprendente di Hogwarts e dei suoi dintorni grazie al lavoro dei ragazzi di Avalanche. 

 

Tuttavia, nonostante la promessa di un'avventura open-world in cui esplorare la scuola di magia e altri luoghi iconici, il termine "RPG" rivela sfide significative. Sebbene il gioco sia di gran livello, sfiorando la maestria narrativa di titoli come The Witcher e Red Dead Redemption, emerge una differenza sostanziale in quanto a profondità emotiva e coinvolgimento mentale. 

 

Hogwarts Legacy, valutato come un gioco di genere RPG anziché come parte del franchise di Harry Potter, non mostra lacune rilevanti che lo distinguono perciò dai predecessori. Hogwarts Legacy è indiscutibilmente realizzato con grande cura e professionalità, riesce ad avvincere e a farci tornare un po’ bambini senza sentirci troppo ridicoli. 

Pokémon Scarlatto e Violetto

La nona generazione di Pokémon, ambientata nella regione di Paldea, ha trovato un grande successo con "Pokémon Scarlatto e Violetto", vendendo oltre dodici milioni di copie. Il gioco è open world, ed offre la possibilità di esplorare liberamente la vasta regione, con città visibili all'orizzonte e centri Pokémon all'aperto. 

 

Il protagonista inizia la sua avventura presso l'accademia Arancia o Uva, con l'amica/rivale Nemi e un Pokémon leggendario, Koraidon o Miraidon in base alla versione ovviamente. 

 

Il mondo di gioco è pieno di luoghi da esplorare, grotte da scoprire, vette da raggiungere, spiagge, deserti e picchi innevati; 
Il titolo non si limita più ad ambientazioni lineari, ma si lascia finalmente coinvolgere da una verticalità più spiccata e dalle bellezze dell’ambiente in tre dimensioni per rendere il gioco più appetibile, vario e divertente. 

 

Per non farci mancare nulla, è disponibile il dlc “Il tesoro dell'Area Zero” che comprende: Parte I: La maschera turchese / Parte II: Il disco indaco. Con ovviamente nuovi Pokémon e avventure da giocare.  Se conoscete dei fan di Pokémon, vi suggeriamo vivamente di regalare questo titolo per Natale, sarà un regalo molto apprezzato.

Consigliati