Gucci: tra film e collaborazioni con il gaming annunciata anche la serie Tv

Quando si parla di Gucci, ormai non si può più fare solo riferimento al brand di abbigliamento di lusso, ma anche a tutto il contorno che ha portato Gucci prima nel mondo del gaming e poi sul grande schermo del cinema.

CREDITI: Dreamstime

Notizia di pochi giorni fa, dopo il successo del film targato Ridley Scott "House of Gucci", Gaumont un gruppo francese televisivo ha deciso di creare una serie Tv dedicata alla rinomata famiglia Gucci, con il coinvolgimento diretto dei protagonisti della famiglia, la società Gaumont è famosa anche per aver realizzato già serie come Narcos e Lupin. Gucci però non è nuova a collaborazioni simili infatti oggi vi racconteremo del coinvolgimento del brand di moda nel mondo del gaming e dell'esport.

Gucci un occhio sempre al mondo del gaming e dell'esport

Il coinvolgimento del brand Gucci con i videogiochi e l'esport è stato un passo significativo nel tentativo del marchio di espandere la propria presenza nel mondo digitale e di raggiungere un pubblico più giovane e orientato alla tecnologia. Gucci ha intrapreso diverse iniziative per entrare nel settore dei videogiochi e dell'esport, riconoscendo il potenziale di queste industrie in continua crescita.

 

View post on Twitter
View post on Twitter

 

Una delle iniziative più rilevanti è stata la collaborazione con diverse aziende del settore dei videogiochi per creare capi d'abbigliamento e accessori ispirati ai videogiochi e alle culture esportive. Ad esempio, Gucci ha collaborato con Sega per creare una linea di abbigliamento ispirata al celebre personaggio dei videogiochi Sonic the Hedgehog. Questa collaborazione ha prodotto una serie di capi e accessori con design iconici tratti dal mondo di Sonic.
 

Inoltre, Gucci ha sponsorizzato eventi e tornei esportivi, dimostrando un interesse attivo nell'industria dell'esport e cercando di stabilire una presenza tangibile in questo settore in rapida crescita. La sponsorizzazione di eventi esportivi ha dato al brand un'opportunità unica per connettersi con un pubblico giovane e appassionato di videogiochi, portando l'immagine del marchio in contesti moderni e dinamici.

 

View post on Twitter
View post on Twitter

 

Questa strategia di coinvolgimento nel mondo dei videogiochi e dell'esport è stata accompagnata da una forte presenza sui social media e da campagne di marketing digitali mirate a coinvolgere i giocatori e gli appassionati di esport. Gucci ha sfruttato la sua estetica distintiva e il suo status di marchio di lusso per creare prodotti e contenuti che risuonino con la cultura dei videogiochi e dell'esport, portando una nuova dimensione alla sua identità di marca. In sintesi, il coinvolgimento di Gucci nel mondo dei videogiochi e dell'esport rappresenta un'espansione strategica del marchio verso nuovi segmenti di mercato e un tentativo di rimanere rilevante in un panorama digitale in continua evoluzione.

 

Parlava così Micael Barilaro, colui che si occupa  posizionamento del marchio Gucci nei settori di gaming e Metaverso, a Repubblica nel 2022 a proposito del perchè della stretta collaborazione tra Gucci e mondo gaming:

Da sempre  abbiamo collaborato in modo aperto e propositivo con le diverse piattaforme e le loro comunità, coinvolgendo anche i creatori stessi al fine di dar vita a esperienze autentiche che mirano a stabilire forti e profonde connessioni con gli utenti. L’abbiamo fatto a partire dal 2018, e sempre coerentemente con due mantra aziendali, l'imperativo Digital First e la nostra mentalità ‘test-and-learn’ – per i quali ci avviciniamo a realtà nuove con curiosità, volontà di imparare e allo stesso tempo con l’obiettivo di valorizzare la community e il talento. Manifesto del nostro approccio è la formula Good Game, il saluto simbolo della sportività nel gaming con cui l’azienda condivide le iniziali

Consigliati