Elly Schlein e la sua (dichiarata) passione per i videogiochi

La segretaria del Partito Democratico, che ha da poco fatto chiarezza sulle voci in merito a una possibile candidatura di Ilaria Salis nelle fila del Pd, si autodefinisce una “nerd appassionata di videogame”

CREDITI: Dreamstime

“Sono una nerd, vengo dai videogame degli anni Novanta”, ha più volte dichiarato Elly Schlein nel corso di numerose interviste rilasciate alle principali testate nostrane. La segretaria del Partito Democratico, classe 1985, è infatti una vera e propria millennial cresciuta tra merende, fumetti e videogiochi della serie Monkey Island a tema piratesco, edite dalla Lucasfilm Games. La biografia che fino a poco tempo fa accompagnava la politica italiana con cittadinanza statunitense naturalizzata svizzera, non a caso, era proprio “Salveremo il mondo con un pollo di gomma con la carrucola in mezzo”. Attualmente sotto i riflettori per la presunta ascesa di Ilaria Salis tra le fila del Partito Democratico, Elly Schlein ha chiarito il tutto con un’espressione che, ancora una volta in presto, prende in presto i termini del mondo videoludico: “La sua candidatura alle europee non è in campo”.

Elly Schlein e i pomeriggi trascorsi con Monkey Island

Chitarra elettrica, fumetti, giochi da tavolo ma, soprattutto, Monkey Island. Elly Schlein, che ha più volte commentato il suo amore sfegatato per i videogiochi, non ha mai tenuto nascosta la sua preferenza per I segreti di Monkey Island, la fortunata serie di videogames nata negli anni Novanta.

 

View post on Twitter
View post on Twitter

 

I videogiochi del franchise, edito a partire dal 1990 e ideata da Ron Gilbert con l'apporto rilevante di Michael Land nelle musiche e di Steve Purcell nella grafica, seguono le avventure del protagonista Guybrush Threepwood, un giovane aspirante pirata. Quest’ultimo, raggiunge la notorietà sconvolgendo i piani del pirata non-morto e stregone voodoo LeChuck, conquistando inoltre il cuore della governatrice Elaine Marley. Si tratta, ovvero, di un'avventura grafica “punta e clicca” in cui, per poter continuare nella storia, è necessario unire oggetti differenti e spesso improbabili, al fine di raggiungere i propri obiettivi. Premiano inventiva e capacità di improvvisare.

 

View post on Twitter
View post on Twitter

 

Il filo conduttore della serie di videogame, oltre all'ambientazione nell'epoca della pirateria nelle isole caraibiche, è infatti senza dubbio l'umorismo surreale e, talvolta, anche demenziale. “Vuole scalare la sinistra italiana con un pollo nella carrucola”, aveva commentato cinicamente Alessandro Sallusti in relazione alla biografia di Twitter di Elly Schlein che a sua volta citava proprio Monkey Island. In ogni caso, con o senza carrucola, Schlein ce l’ha fatta, perché dopo aver vinto le elezioni primarie, il 12 marzo 2023 è stata ufficialmente eletta come segretaria del Partito Democratico.

 “La candidatura di Ilaria Salis non è in campo”

Come riportato da Ansa, Elly Schlein ha voluto fare chiarezza a seguito delle numerose indiscrezioni circolate in merito a una possibile candidatura di Ilaria Salis nel Pd.

 

“Questa ipotesi non è in campo. Non è in corso alcuna trattativa ho voluto incontrare il padre di Salis per discutere come possiamo aiutare a toglierla dalla condizione in cui si trova. Nel dibattito sul toto-nomi terrei fuori una situazione delicata come questa"

 

View post on Twitter
View post on Twitter

 

La leader del Pd ha inoltre precisato:

 

"Più che chiedere al Pd sulle liste, vorrei chiedere al governo cosa sta facendo per difendere i diritti e la dignità di una cittadina che in questo momento viene anche umiliata dai ceppi e dal guinzaglio con cui viene tradotta in tribunale. Non è accettabile che una cittadina italiana venga trattata in questo modo in un paese europeo"

Consigliati