BetBoom Dacha: Inizia lo scontro della nuova generazione di Counter-Strike

Il torneo che si terrà a Dubai dal 5 dicembre fino al 10 dicembre vedrà fra i partecipanti alcuni dei nomi più importanti della scena di CS2 come i Cloud 9 e gli Astralis, ma vedremo anche alcuni dei team più promettenti come il Team Spirit.

4/12/2023

Inizia il 5 dicembre la BetBoom Dacha, il torneo a 8 team organizzato da uno dei TO più importanti per la scena est europea negli ultimi anni, il torneo si svolgerà a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti e vedrà competere un assortimento variegato di team pieni di veterani come i Cloud 9 mescolati con promettenti roster giovani come il Team Spirit e i MIBR.

Il Gruppo A, Davide e Golia

Il gruppo A sicuramente spicca per la presenza dei favoriti per la vittoria finale, i Cloud 9, il superteam russo che dopo un inizio difficile sembra essersi ritrovato durante le BLAST Fall Finals, evento in cui sono arrivati quarti, cadendo solo davanti agli eventuali vincitori Vitality, durante l'evento è spiccato soprattutto il ritorno di forma dell'asso Denis "electronic" Sharipov, considerato uno dei rifler più letali al mondo dal 2018 fino al 2021, il gruppo di veterani (in cui si possono contare ben 4 campioni del Major) è pronto a confermare la propria potenza di fuoco portando a casa il primo trofeo per questo roster.

Gli sfidanti

A sfidare i colossi della regione russa ci saranno 3 team, quelli più capaci di piegare i Cloud 9, sulla carta sono i GamerLegion, un team che regolarmente frequenta gli eventi più importanti del calendario di Counter-Strike, posizionandosi sempre bene, ma gli manca quella scintilla per farli diventare un vero team d'elitè, forse una sfida con i Cloud 9 potrebbe risvegliare lo svedese Isak "Isak" Fahlèn.

 

I BetBoom Team, sponsorizzati dall'organizzatore del torneo, sono un altro team assolutamente da non sottovalutare, considerati filosoficamente gli anti-Cloud 9 e guidati da uno degli ex-giocatori della squadra in maglia azzurra, Vladislav "nafany" Gorshkov, i BetBoom sono stati una delle rivelazioni dell'IEM Sidney e cercheranno in ogni modo di battere i favoriti.

 

Aspettative più modeste per i brasiliani MIBR, che sono ancora in una fase di crescita positiva, con il prodigio Felipe "insani" Yuji che sembra diventare sempre più forte ogni giorno che passa, anche se probabilmente non è ancora pronto per affrontare team di alto calibro.

Il Girone di ferro

Il gruppo B invece sembra essere completamente imprevedibile, con 4 team più che capaci di qualificarsi, partendo dai danesi Astralis, che esordiranno con i loro nuovi acquisti Martin "stavn" Lund e Jakob "jabbi" Nygaard, due acquisti di altissima qualità che entreranno nel sistema di Benjamin "blameF" Bremer, ma ci sono molti dubbi riguardo alla distribuzione dei ruoli all'interno del team, che potrebbe richiedere tempo ai giocatori per adattarsi.

Il team del futuro

Un team da seguire assolutamente per tutti gli appassionati di Counter-Strike è il Team Spirit, guidati dal rodatissimo IGL Leonid "Chopper" Vishnyakov, rinomato per la sua abilità di crescere talenti promettenti (come Ihor "w0nderful" Zhdanov e Robert "Patsi" Isyanov) e in questo momento Chopper e il coach Sergey "halle" Shavaev si trovano fra le mani quello che è il probabilmente il giocatore più promettente che si sia mai visto su Counter-Strike dai tempi di Nikola "NiKo" Kovacs, il 16enne Danyl "donk" Kryshkovets, un rifler che dimostra un gamesense degno di un veterano unito a delle abilità meccaniche sopraffine, il tipo di giocatore che potrebbe diventare la prossima stella di uno degli esport più importanti al mondo.

Consigliati