3 videogiochi rilassanti per riposarsi durante le vacanze di Natale

Le vacanze natalizie sono il momento migliore per distendere i nervi e rilassarsi, ecco quattro giochi perfetti per prendersi un momento di pausa davanti al proprio PC.

23/12/2023

Le vacanze di Natale sono il momento perfetto per una bella tazza di cioccolata calda sotto le coperte, quale modo migliore di rendere ancora più rilassanti questi momenti di tregua dal lavoro e dalla scuola che una bella collezione di videogiochi rilassanti da giocare senza troppo impegno.

Stardew Valley di Eric Barone

Uno dei giochi indie più iconici di sempre, Stardew Valley è senza dubbio un gioco perfetto per rilassarsi da soli o in compagnia, con tantissime cose da fare ma senza doversi preoccupare di dover mettere alla prova le proprie abilità o di dover fare le cose nel modo più efficiente o veloce possibile.

In Stardew Valley interpretiamo un impiegato stanco di dover lavorare ogni giorno in un ufficio, che decide di trasferirsi nella ridente città di Pelican Town, una piccola comunità in riva al mare dove noi prenderemo possesso di una piccola fattoria da ristrutturare.

Nel corso del gioco faremo amicizia con gli abitanti del villaggio, faremo conoscenza dei magici spiritelli che abitano nel vecchio municipio e ristruttureremo la nostra fattoria, prima coltivando ortaggi e frutta, per poi spostarci verso l'allevamento di tanti tipi di animale e potremmo addirittura avventurarci nelle miniere, infestate di mostriciattoli ed oggetti magici.

Questo gioco di simulazione agraria è perfetto per passare il tempo con i propri amici, con la possibilità di giocare tutto il gioco con i propri amici (con l'aiuto di Xbox Game Pass che rende il gioco molto accessibile), un esperienza perfetta soprattutto per le coppie che potranno creare la propria fattoria perfetta assieme.

Unpacking di Witch Beam

Un gioco puzzle che si auto-definisce Zen, Unpacking è un esperienza che si basa sulla bellezza delle fasi transitive della vita, con la capacità di raccontare una storia malinconica ma allo stesso tempo rassicurante senza il bisogno di un nemmeno un dialogo diretto.

Nel corso del gioco dovremmo aprire pacchi da trasloco e posizionare gli oggetti dentro ad essi in modo sensato, se all'inizio del gioco dovremmo solamente arredare la nostra cameretta d'infanzia, alla fine del gioco ci toccherà doverci trasferire in una nuova casa, tutta da riempire con le nostre cose, il tutto è però molto rilassato, senza alcun limite di tempo e molta più libertà nell'arredare di quello che ci si aspetterebbe.

A Short Hike di Adam Robinson-Yu

A Short Hike è una semplice avventura in montagna, in cui dovremmo cercare di arrivare in cima al monte più alto dell'isola in cui ci troviamo per poter fare una telefonata, dovremmo risolvere qualche puzzle e completare qualche sezione di platforming per arrivare in cima, ma non è nulla di troppo complesso.

Il vero valore di A Short Hike non è nella premessa, ma in tutto quello che vedremo sull'isola, tanti simpatici personaggi che ci offriranno delle quest, attività da fare e piccoli segreti da scoprire, il tutto con pochissime indicazioni, lasciandoci quel senso di scoperta naturale che non è comune nei videogiochi moderni.

Le sensazioni che si provano giocando A Short Hike sono le stesse di quelle memorie dell'infanzia quando tutto il mondo sembrava magico e anche le cose più piccole erano avventure bellissime da raccontare ai propri genitori, la capacità che lo sviluppatore indie Adam Robinson-Yu ha di riuscire a catturare queste esperienze nostalgiche è incredibile e soprattutto a Natale fa bene riuscire a tornare un pò bambini.

Consigliati