Inizia la fase finale del The International 2023

Dopo una lunga fase di qualifica, a Seattle si scontreranno i migliori 8 team di DotA 2 al mondo per vincere il trofeo più prestigioso dell'anno.

23/10/2023

Inizierà venerdì 27 ottobre il main stage dell'International 12, l'evento di DotA 2 più atteso dell'anno, che vedrà affrontarsi 8 dei team più forti per vincere il montepremi di 3 milioni di dollari messo in palio da Valve.

I Favoriti per il titolo dell'International

Gli ultimi otto rimasti sono stati decisi da una lunga fase preliminare, che ha visto 20 squadre provenienti da tutto il mondo sfidarsi con le unghie e con i denti per conquistare il titolo più prestigioso che c'è nel popolare MOBA di Steam.

Partendo dai due team che si affronteranno nel primo scontro della Upper Bracket, abbiamo il Team Spirit contro il Team Liquid, due roster con un pedigree impressionante e che daranno spettacolo in uno scontro che potrebbe anticipare la finale di tutto l'evento.

Il Team Spirit, alla ricerca del secondo titolo mondiale.

Il team russo conosce bene il palco dell'International, in quanto vincitori dell'edizione 2021 del torneo, un team giovane  ed esplosivo costruito attorno alla superstar ucraina Iliya "yatoro" Mulyarchuk. 

Dopo un anno di stagnazione nel 2022 che ha visto il roster di campione separarsi dal loro storico midlaner Alexander "TORONTOTOKYO" Khertek per rimpiazzarlo con il giovane Denis "larl" Sigitov, il nuovo acquisto ha avuto bisogno di tempo per trovare il suo posto nel sistema ideato dal capitano Yaroslav "Miphoska" Naidenov. Una volta trovata la quadra, gli Spirit hanno ricordato a tutto il mondo della loro straordinaria abilità vincendo il Ryhad Masters a Luglio e portando a casa 5 milioni di euro e imponendosi come favoriti per l'International.

Team Liquid, gli eterni secondi alla riscossa

Dall'altra parte invece una squadra che ha passato tutto l'anno fra le migliori al mondo, il Team Liquid, dopo terzo posto nell'edizione 2022, il quartetto svedese di Michael "MiCKe" Vu, Ludwig "zai" Wahlberg, Samuel "Boxi" Svahn e Aydin "Insania" Sarkholi si è dovuto separare dal leggendario Lasse "MATUMBAMAN" Urpalainen (Campione dell'International nel 2017), partito per il servizio militare obbligatorio nell'esercito finlandese. L'addio di Matumbaman ha aperto la porta all'arrivo del polacco Michal "Nisha" Jankowski, considerato il migliore midlaner al mondo, creando un gruppo di giocatori celebratissimi e affamati di vincere il loro primo International per coronare la loro carriera.

Durante l'anno i Liquid però nonostante dominassero quasi ogni team al mondo, hanno sempre dovuto fare i conti con la loro bestia, i Gaimin Gladiators, sempre vincitori nella finale dei 3 Major dell'anno, lasciando la squadra a maggioranza scandinava ancora con le mani vuote, ma forse la famosa magia dell'International può aiutare gli eterni secondi finalmente ad arrivare al primo posto quando conta.

L'altro match della Upper Bracket invece sarà il derby cinese fra LGD Gaming e Azure Ray, una sfida di grande significato per la community in Cina, in quanto recentemente il DotA cinese stava attraversando un periodo di crisi, con una finale dell'International persa nel 2021 dagli stessi LGD, un deludente quarto posto del Team Aster nel 2022 e l'addio al DotA competitivo della leggenda Wang "ame" Chunyu (protagonista di 3 finali dell'International, tutte e 3 perse) sembrava la fine per una delle regioni storicamente più appassionate di DotA al mondo.

LGD Gaming, la nuova generazione

Nel momento più difficile per gli LGD Gaming, l'organizzazione ha deciso di investire sulle nuove generazioni, rinnovando completamente il roster e dando carta bianca al capitano Zhang "y' " Yiping (campione dell'International nel 2016 con Wings Gaming), che affiancato dal malese Jin "NothingToSay" Xian Cheng ha operato una selezione dei 3 talenti più promettenti del paese, assemblando un team che a questo International ha dominato ogni game tramite tattiche innovative e un playstyle aggressivo e opprimente. 

Azure Ray, il sogno di un veterano

Ad affrontarli ci sarà invece un team delle vecchie glorie del DotA cinese, unite dal desiderio di Lu "Somnus" Yao di provare a vincere l'International prima di ritirarsi. Gli Azure Ray erano entrati nella lega cinese quasi come uno stream team, adorati dai fan ma con basse aspettative in quanto alcuni giocatori come Xu "fy" Linsen avevano smesso di prendere DotA seriamente qualche anno prima. Contro ogni pronostico si sono rivelati un team temibilissimo e che ha completamente sconvolto la lega cinese grazie all'unico innesto giovane e vera rivelazione del team Lou "Lou" Zhen, che guidato dai veterani del team si è imposto fra i mattatori della lega cinese e all'International hanno continuato a sorprendere, battendo team affermati come Entity e Shopify Rebellion.

La Lower Bracket dell'International 2023

Se i team in upper bracket hanno il vantaggio di potersi permettere ancora una sconfitta prima dell'eliminazione definitiva, quelli in lower bracket non hanno questo lusso e saranno sotto pressione fin dall'inizio dell'evento, ma come insegna la storia, questa pressione spesso tende a sfornare i campioni dell'International.

Nouns vs GG, Davide contro Golia

Il primo matchup sarà fra nouns e Gaimin Gladiators, due grandi sorprese del torneo, i primi in positivo , arrivati al torneo per il rotto della cuffia e senza alcuna aspettativa e che han saputo sorprendere molti team con il loro playstyle lento e metodico, i secondi, in negativo.
Infatti i Gaimin Gladiators prima dell'inizio della pase preliminare erano i favoriti assoluti del torneo, avendo dominato tutto l'anno e vincendo tutti e 3 i major dell'anno con l'americano Quinn "Quinn" Callahan che si è affermato come il miglior giocatore al mondo, dominando tutto l'anno dalla mid lane e accompagnato da un cast solidissimo, in cui spiccano soprattutto i support Erik "Tofu" Engel e Melchior "Seleri" Hillenkamp, purtroppo all'International non hanno avuto un inizio degno della loro reputazione, trovando difficoltà nella fase a gruppi e capitolando di fronte ai Talon Esports, si sono però velocemente rialzati, dominando i peruviani Evil Geniuses e mandando a casa in seguito i 9 Pandas, team russo fra i favoriti per vincere l'evento, ora il destino dei Gladiators è nelle loro mani per concludere in bellezza un anno di dominazione pura.

Betboom vs Virtus.Pro, il derby per il futuro della CIS

L'ultimo matchup sarà il derby russo fra Betboom e Virtus.Pro, i primi un ensemble di talenti che erano andati a giocare all'estero e ora riuniti attorno al campione dell'edizione 2021 TORONTOTOKYO, rinomati per la loro abilitò meccanica, i secondi un team giovane guidato dal duo di support veterani Oleg "Sayuw" Kalenbet e Artsiom "fng" Barshak, che hanno dimostrato un ottima lettura del meta del torneo.

Consigliati