LEC 2024: le ultime novità del mercato europeo di League of Legends

Grazie agli sforzi di numerosi leaker della scena europea di League of Legends, abbiamo già un idea di come le 10 organizzazioni che compongo la LEC si presenteranno durante la stagione 2024

29/11/2023

Lo split invernale della LEC, la lega europea di League of Legends, si sta avvicinando sempre di più e le voci di corridoio riguardanti i roster che competeranno diventano sempre più affidabili, con tantissime nuove facce che esordiranno per la prima volta al massimo livello in Europa, compresa una nuova org, i Karmine Corp.

Vecchi volti, nuove speranze

Partiamo dal team che ha deciso che squadra che vince non si cambia, i G2 Esports, che si affideranno al rodato quintetto di Sergen "BrokenBlade" Celik, Martin "Yike" Sundelin, Rasmus "Caps" Winther, Steven "Hans-Sama" Liv e Mihael "MikyX" Mehle, nonostante la delusione ai Mondiali 2023 la dirigenza della divisione League della prestigiosa ha deciso di mettere la propria fiducia nel giovane jungler Yike, che ha ancora molto potenziale di crescita.

 

Un altro team che non cambierà molto sono i FNATIC, che dopo aver salutato Adam "Trymbi" Trybus e la super riserva Martin "Rekkles" Larssen hanno deciso di affiancare all'ADC Oh "Noah" Hyeon-taek un altro giocatore sudcoreano, Yoon "JUN" Se-jun, il nuovo support della squadra europea non ha il migliore dei pedigree, avendo giocato per i KWANDONG Freecs, il team che è arrivato ultimo nella LCK quest'estate.

 

Per finire i BDS, che hanno salutato nella confusione generale l'ADC Jus "Crownie" Marusic, lo sloveno ha avuto un mondiale difficile ma le sue abilità in regular season sono state decisive per dare all'organizzazione svizzera la qualifica al mondiale 2023, a sostituirlo sarà il coreano Yoon "Ice" Sang-hoon, ex-LIIV Sandbox e Zero Tenacity.

L'usato sicuro

Alcuni team hanno deciso di seguire l'infallibile filosofia dell'usato sicuro, giocatori che conoscono bene la lega e che con la giusta combinazione di talenti potrebbero portare risultati costanti, fra tutti sicuramente gli Heretics hanno il team più veterano in assoluto, con il trio di Martin "Wunder" Hansen, Marcin "Jankos" Jankowski e Luka "Perkz" Perkovic che cercheranno di portare l'organizzazione spagnola in cima alla classifica.

 

Molte facce conosciute della LEC anche nei Vitality, che puntano ad acquisire il midlaner Vincent "Vetheo" Berriè e la botlane ex-MAD Lions Matyas "Carzzy" Orsag e Zdravets "Hylissang" Galabov, per gli SK gli obbiettivi principali sono Yasin "Nisqy" Dincer e il giovane jungler Ismael "Isma" Boualem, mentre i Rogue (il nuovo volto dei KOI) aggiungeranno il support degli LDLC Theo "Zoelys" Le Scornec e Mark "Markoon" von Woesnel dagli SK.

I progetti orientati al futuro

La nuova organizzazione della LEC, i Karmine Corp, hanno deciso di utilizzare 3 degli elementi del loro roster EU Masters, Lucas "Cabochard" Mesliet, Raphael "Targamas" Crabbè e Lucas "Saken" Fayard, con l'ADC Elias "Upset" Lipp che prenderà il posto di Caliste "Caliste" Henry-Hennebert finche il francese non avrà 18 anni, a completare il team l'ex-Vitality Zhou "Bo" Yang-Bo.

 

Ma il team con il roster più audace sono sicuramente i MAD Lions, che hanno deciso di investire completamente nella scena spagnola di League, costruendo attorno al jungler Javier "Elyoya" Prades-Battalla (considerato il giocatore spagnolo più forte di sempre) un team di esordienti composto da Alex "Myrwin" Villarejo (campione della Iberic Cup)e il trio ex-Movistar Riders, secondi all'EU Masters 2023, composto da Bartolomiej "fresskowy" Przewoznik, David "Supa" Garcia e Alvaro "Alvaro" Fernandez.

Consigliati