Mossa shock del mercato di LoL: Rekkles ai T1 Academy

Il giocatore svedese dice addio alla lega europea dopo un'annata molto deludente in cui ha giocato come Support, la sua prossima sfida sarà nella Challenger League coreana.

21/11/2023

Il League of Legends competitivo è nel bel mezzo di una finestra di mercato che sembra sarà fra le più sconvolgenti degli ultimi anni, fra team che ricostruiscono completamente il proprio come i MAD Lions e nuove facce dalle leghe regionali, ci sono stati anche dei grandi addii e forse il più doloroso, anche se non del tutto inaspettato, è quello di Martin "Rekkles" Larsson, una delle stelle più brillanti in Europa fin dalla season 2, che lascerà il vecchio continente alla volta della Corea del Sud, dove giocherà per i T1 Academy.

Chi sono i T1 Academy

La nuova squadra dello svedese è proprio uno dei team accademia dei campioni del mondo in carica, che milita nella Challenger League, la seconda divisione coreana ed è composto da 3 giovanissimi talenti che, idealmente, potranno entrare a far parte del team principale una volta che si saranno fatti le ossa.

 

Rekkles giocherà assieme al toplaner classe 2005 Moon "Dal" Jeong-woon, il midlaner 17enne Yoon "Poby" Sung-won e l'ADC Sin "Smash" Geum-jae, lo svedese giocherà nel ruolo di support e si pensa che sarà una figura con tanta esperienza, che può aiutare tantissimo i giocatori giovani nel migliorare a livello mentale e di gameplay, ancora non si sa chi sarà il jungler di questo team anche se molte voci parlano di un nome in particolare, il giovanissimo Johnson "Gryffinn" Lee, il prodigio americano che ha raggiunto Rank 1 nella classifica americana a 16 anni e già risiede in Corea del Sud, dove ha firmato un contratto con il roster dei T1 che compete nella Academy Series, il jungler americano è considerato uno dei giocatori in prospettiva più forti al mondo dall'analista ed ex-coach Nick "LS" De Cesare, anche se i T1 potrebbero preferire utilizzare altri prodotti della loro accademia come il 2005 Hwang "Dinai" Chi-hyeon o il precocissimo Heo "soft" Chan di soli 15 anni.

 

Una riflessione sulla carriera di Rekkles

Per quanto questa mossa comporti molto sconforto al pubblico europeo, di cui Rekkles è stato uno dei beniamini dal suo esordio con la casacca nerogialla dei FNATIC nel 2014, bisogna anche affrontare la realtà, Rekkles, che un tempo era un giovane prodigio, adesso ha 27 anni, in uno degli esport con l'età media più bassa in assoluto e negli ultimi anni non ha mai raggiunto gli obbiettivi che si era prefissato, a partire dal flop con i G2 Esports, passando per la mediocre performance in EU Masters con i Karmine Corp per poi arrivare allo switch nella posizione di support e il ritorno ai FNATIC, in cui è stato un support nella media ed è stato rimpiazzato da Adrian "trymbi" Trybus.

 

Il momento è arrivato per Rekkles di non essere più una superstar, ma una figura di riferimento per la nuova generazione, un giocatore con un palmarès incredibile, che conosce i grandi palchi dell'esport e può insegnare ai più giovani come affrontare tutte le sfide che il mondo degli esports gli può lanciare, si spera che la sua esperienza ai T1 Academy possa essere questo e non solo una mossa per vendere più magliette dei T1 in Europa.

Consigliati