Playoff dei Worlds 2023: nessuna europea fra i migliori 8

Dopo la fase a doppia eliminazione, abbiamo finalmente i nomi degli 8 team che si scontreranno per conquistare il trofeo più prestigioso di League of Legends, con l'assenza importante delle squadre europee

29/10/2023

Dopo una fase a doppia eliminazione piena di colpi di scena, i mondiali di League of Legends si avvicinano alle ultima battute per vedere chi sarà coronato campione del mondo al Gocheok Sky Dome di Seoul
Per la prima volta nella storia di League of Legends, ai playoff dei Worlds non vedremo nemmeno un giocatore europeo.

I playoff del Worlds 2023

Durante la fase a girone svizzero, due team hanno mostrato di avere una marcia in più e infatti sono passati ai playoff con un immacolato 3-0, i campioni dell'MSI JDG Gaming e i campioni di Corea Gen.G, con il 3-1 si sono qualificati invece LNG Esports, T1 e NRG (la sorpresa del torneo), qualificati comn il 3-2 KT Rolster, Weibo Gaming e Billibilli Gaming, ecco come sono state abbinate le squadre per i Playoff:

NRG contro Weibo Gaming (2 novembre)

I sorprendenti americani NRG sono riusciti a qualificarsi contro ogni aspettativa battendo 2:0 i G2, grazie soprattutto al loro midlaner Cristian "Palafox" Palafox e al jungler Juan "contractz" Garcia, un duo esplosivo che è stato sottovalutato da molte squadre e potrebbe essere la chiave per sconfiggere i cinesi WBG.
La collezione di leggende della LPL dei WBG ha avuto un inizio difficile, dovendosi scontrare con G2 e KT Rolster, ma l'esperienza di giocatori come Kang "TheShy" Seung-lok e Liu "Crisp" Qingsong, entrambi già campioni dei Worlds ha portato i cinesi ai playoff com la vittoria sui Fnatic.

Gen.G contro Billibilli (3 novembre)

I Gen.G, campioni della LCK, erano arrivati ai Worlds con alcuni dubbi sulla loro costanza, soprattutto nei confronti del giovanissimo ADC Kim "Peyz" Su-hwan, ma il classe 2005 ha fin da subito dimostrato che il palco dei Worlds non lo spaventa per nulla ed assieme al midlaner Jeong "Chovy" Ji-hoon ha dominato i rivali regionali T1 e i G2 per qualificarsi.
I BLG, reduci dal secondo posto al MSI, sono arrivati ai Worlds un pò intorpiditi, perdendo contro i rivali JDG e i T1, ma dopo la seconda sconfitta la squadra si è ripresa e ha eliminato i G2 Esports dal mondiale, ora dovranno vedersela contro uno dei team più forti al mondo, ma Chen "bin" Zebin ha già dimostrato all'MSI che il suo team è più che capaci di sconfiggere anche i più temibili giganti coreani.

JDG contro KT Rolster (4 Novembre)

Favoriti fin da inizio torneo, i JDG hanno mostrato la stessa forma che gli ha permesso di vincere il MSI, lasciando molta libertà al jungler Seo "kanavi" Jin-hyeok di prendere controllo del game e decidere la strategia corretta per vincere, che spesso è arrivata supportando Park "Ruler" Jae-hyuk,
I KT Rolster hanno avuto una qualifica più travagliata, sconfitti dai JDG e dai T1 prima di agguantare la qualifica eliminando i compatrioti DPLUS, per loro le speranze risiedono nell'ADC Kim "Aiming" Ha-ram, protagonista di ogni vittoria del team coreano  

LNG contro T1 (5 Novembre)

L'ultima partita dei quarti di finale è probabilmente la più eccitante, non solo per la qualità altissima dei team, ma soprattuto per lo scontro fra il leggendario 3 volte campione del mondo Lee "Faker" Sang-Hyeok con il giocatore che è stato il suo apprendista dal 2015 fino al 2016, Lee "Scout" Ye-chan, una scontro che porrà una domanda a cui molti hanno a paura a rispondere "L'allievo avrà finalmente superato il maestro?", in una partita tesissima, potremmo scoprire se arrivata la fine dell'era di Faker, spodestato dal giocatore che sedeva alle sue spalle durante il mondiale 2015.

Consigliati