Dragon Ball: Bandai fa incetta di annunci nella notte

Nella notte del 29 gennaio, Bandai si è sbizzarrita con gli annunci, rivelando il nuovo gameplay di Sparking! Zero, ma anche del nuovo dlc dedicato a Kakarot.

Allo scoccare della mezzanotte del 29 gennaio, Bandai ha deciso di svelare un altro paio di carte dopo il grande annuncio avvenuto ai The Game Awards con il primo teaser del nuovo capitolo della saga di Dragon Ball Budokai Tenkaichi. Vediamo insieme tutto ciò che è stato svelato nella notte della Battle Hour, torneo competitivo di Dragon Ball.

Dragon Ball: Sparking! Zero

Come già recitato dal nome, per la serie si tratta di un ritorno a qualcosa che in molti reclamavano, alla serie di giochi targati Spike, proprio in oriente i giochi della serie Dragon Ball: Sparking! facevano riferimento a quelli che noi in occidente chiamiamo ancora oggi, i giochi della saga di Budokai Tenkaichi. Il gioco è stato mostrato per la prima volta nella notte dei The Game Awards, con un primo trailer accattivante che coinvolse subito il grande pubblico mostrando la trasformazione di Goku in Super Sayan God.
 

Nella notte però, il trailer uscito ha voluto puntare il dito sul percorso dei due personaggi cardine, Goku e Vegeta, mostrandosi nel trailer rivals, il gioco non si mostra in molte sequenze di gameplay, ma anzi punta alla spettacolarità dell'azione su schermo partendo dal primo scontro tra i due Sayan, confermando la possibilità per i Sayan di trasformarsi in scimmioni con la tecnica dell' Oozaru e per Goku di usare il Kaioken.

 

Durante il breve trailer ci vengono mostrate tutte le trasformazioni disponibili dei due rivali, dal super Sayan di primo livello, fino ad arrivare al super Sayan god e addirittura al super Sayan god Sayan, mostrando grande spettacolarità nelle animazioni e nei dettagli delle singole trasformazioni, ricalcando la mano sul concetto su cui tutti volevano essere rassicurati ovvero sulle tematiche trattate e sulle saghe disponibili nel singolo gioco.

Ecco i primi 40 personaggi

Al termine di questo primo trailer di gioco vero e proprio, viene mostrata la griglia dei personaggi selezionabili, la varietà sembra essere il pezzo forte con circa 164 personaggi giocabili, di cui i primi 40 sono già stati rivelati, ma a far tremare un po' i fan sembra la scelta di mettere separate le trasformazioni rispetto al personaggio base.

 

Tra i personaggi mostrati nel trailer: ci sono i classici Tensing, Crilin, Junior, Broly, Bardack e tanti altri, oltre le 20 trasformazioni già citate dei due Sayan protagonisti del trailer mostrato nella notte. Il gioco sembra voler riportare la serie al fascino che il gioco aveva diversi anni fa ai tempi della playstation 2 in cui i giochi con la nomenclatura Budokai Tenkaichi sembravano essere quelli impattanti per i videogiochi della serie di manga ed anime.
 

L'ennesimo Tie in della serie in circolazione ormai da decenni, non ha ancora una data d'uscita precisa, ma in base ad alcuni rumor e ad alcun i leak usciti dal xbox store, il gioco dovrebbe uscire nella prima metà del 2024, con un peso totale che si dovrebbe aggirare attorno ai 77 Gb. Per il momento il gioco resta un oggetto del mistero che sta attirando su di se di nuovo tante attenzioni e noi non vediamo l'ora di fare un tuffo nel passato, dalla saga dei Sayan fino a Super.

Novità anche per Dragon Ball Z: Kakarot

Partiamo dal principio a parlare di Dragon Ball Z: Kakarot il qual è un videogioco d'azione e avventura basato sull'universo di Dragon Ball Z. È stato sviluppato da CyberConnect2 e pubblicato da Bandai Namco Entertainment. Il gioco è stato rilasciato nel gennaio 2020 per PlayStation 4, Xbox One e Microsoft Windows.
 

Il gameplay di Dragon Ball Z: Kakarot si concentra sulla storia di Dragon Ball Z, seguendo le avventure di Goku (Kakarot) attraverso le saghe principali dell'anime e del manga. I giocatori possono esplorare un mondo aperto, partecipare a combattimenti contro avversari iconici, eseguire missioni secondarie e migliorare le abilità dei personaggi. Il gioco offre anche elementi di gioco di ruolo, consentendo ai giocatori di potenziare i propri personaggi e sperimentare l'evoluzione della trama di Dragon Ball Z.

 

Nella notte però  viene rilasciato anche il trailer del nuovo attesissimo Dlc, per Dragon Ball Z: Kakarot, Goku's next journey, in cui il nostro Sayan incontra Uub per la prima volta. La storia dovrebbe narrare del periodo successivo alla sconfitta di Majin Buu, in cui Goku per suo stesso desiderio avrebbe avuto piacere ad affrontare nuovamente un avversario con quel tipo di potere.
 

Qui entra in scena Uub, personaggio che nella serie animata e nei manga viene mostrato nel torneo Tenkaichi, qui in seguito allo scontro e all'espressione di massima potenza il giovane ragazzo impressiona Goku e tutti coloro che stavano assistendo al più grande torneo di arti marziali del pianeta Terra.
 

Il DLC dovrebbe arrivare a febbraio su tutte le console, con esso si dovrebbe sancire il passaggio nell'arco dei mesi successivi al nuovo capitolo della serie Dragon Ball: Sparking! Zero.

Pane anche per gli amanti dell'anime di Dragon Ball 

Nella notte è stato rilasciato per concludere l'enorme mole di annunci a tema Dragon Ball, anche la data di uscita della nuova serie Dragon Ball Daima.

 

È ormai dal lontano mese di marzo 2018 che i fan di Akira Toriyama attendono che Toei Animation annunci l’inevitabile Dragon Ball Super 2. Sebbene l’anime trasmesso sul circuito televisivo nipponico a partire dal 2015 sia terminato con la sorprendente conclusione del Torneo del Potere, salvo proseguire nelle pellicole d’animazione intitolate Dragon Ball Super: Broly e Super Hero, l’omonimo manga realizzato da Toyotaro sotto la supervisione dello stesso Toriyama non si è mai fermato, narrando ai fan la “Saga del Prigioniero della Pattuglia Galattica” e la “Saga di Granolah, il sopravvissuto”, che almeno per quel che concerne il versante animato risultano tuttora inedite.

 

il colosso nipponico ha annunciato Dragon Ball Daima, una serie, probabilmente breve, realizzata per commemorare il 40° anniversario dalla nascita del franchise e che proprio per questa ragione andrà in onda nell’autunno 2024. Stando alle di Toriyama  , Goku, Vegeta, Junior e svariati altri personaggi torneranno bambini a causa di una cospirazione non meglio specificata, e per rimettere le cose a posto dovranno partire per quello che il sensei ha dipinto come un mondo finora sconosciuto e misterioso.

Consigliati