Beetlejuice 2: le prime immagini con Michael Keaton e Jenna Ortega

Il cult del 1988 di Tim Burton ha ricevuto innumerevoli adattamenti nel corso degli anni tra cui una serie animata, un musical e diversi videogame

CREDITI: Foto: Dreamstime

Un’attesa durata 36 anni: grazie a Entertainment Weekly, possiamo finalmente dare un’occhiata alle prime immagini di 'Beetlejuice Beetlejuice', sequel del cult di Tim Burton che torna dietro la macchina da presa del progetto. Negli scatti, vediamo Michael Keaton di nuovo nei panni del "bio-esorcista" protagonista del film del 1988. Anche Winona Ryder e Catherine O'Hara riprendono i loro iconici ruoli di Lydia e Delia Deetz. Jenna Ortega, star di 'Mercoledì', interpreta invece Astrid, figlia di Lydia, mentre Justin Theroux, volto di 'The Leftovers', porta sullo schermo il personaggio di Rory. L’originale 'Beetlejuice - Spiritello porcello' seguiva una coppia recentemente scomparsa che, come fantasmi che infestano la loro ex abitazione, contattano il subdolo esorcista Beetlejuice per spaventare i nuovi abitanti della casa. Il film è stato un successo di pubblico e critica, incassando 74,2 milioni di dollari e aggiudicandosi l'Oscar al miglior trucco. La fama della pellicola ha generato una serie televisiva animata, un musical teatrale e sì, anche una serie di videogiochi. 

Beetlejuice 2: tutto sul sequel di Tim Burton

Il sequel del cult torna decenni dopo con una morte in famiglia. "È tutto quello che dirò", ha dichiarato Tim Burton, di nuovo al timone del progetto. Il regista descrive il ritorno di Michael Keaton nel personaggio come "una strana esperienza extracorporea".

 

"Si è semplicemente rimesso in gioco", ricorda il regista di Batman del 1989 (anch'esso interpretato da Keaton). "È stato un po' spaventoso per qualcuno che forse non era troppo interessato a farlo. È stata una cosa bellissima per me vedere tutto il cast, ma lui, come una specie di possessione demoniaca, si è rimesso subito al lavoro"

 

View post on Instagram
 
View post on Instagram
 

 

Nel cast del sequel anche Monica Bellucci, Arthur Conti e Willem Dafoe. Warner Bros ha inoltre annunciato la data di uscita del film Beetlejuice negli Stati Uniti, ovvero il 6 settembre 2024

Un sequel tanto atteso quanto tormentato

Tim Burton ha raccontato a EW di come lui e Keaton abbiano spesso parlato di un sequel di Beetlejuice nel corso degli anni. Sono state proposti molte idee, alcune risalenti agli anni Ottanta, tra cui un trattamento ambientato alle Hawaii. Il regista ha infatti rivelato:

 

"Abbiamo parlato di molte cose diverse. Soprattutto all'inizio, quando stavamo pensando a Beetlejuice e alla Haunted Mansion, a Beetlejuice Goes West, a qualsiasi cosa. Sono venute fuori un sacco di idee"

 

View post on Twitter
View post on Twitter

Tutte le incursioni di Beetlejuice nei videogame

Beetlejuice ha ricevuto innumerevoli adattamenti nel corso degli anni, tra cui una serie animata di successo, un musical e diverse incursioni anche nei videogame. Sebbene i giochi di Beetlejuice traggano ispirazione sia dal film che dalla serie - entrambi acclamati da pubblico e critica - sono stati per lo più prodotti un'epoca in cui la tecnologia del settore era ancora agli albori. 

Adventures of Beetlejuice: Skeletons in the Closet (1990)

Il primo videogioco di Beetlejuice è stato pubblicato nel 1990 per MS-DOS. Adventures of Beetlejuice: Skeletons in the Closet, che si ispira più alla serie animata che al film, non ha riscosso un memorabile successo.

Beetlejuice (1991)

I fan di Sea of Thieves e Battletoads potrebbero rimanere sorpresi nello scoprire che l’azienda di produzione Rare ha realizzato non uno, ma ben due giochi a tema Beetlejuice. Il primo, intitolato semplicemente Beetlejuice, era un adattamento del film e fu pubblicato per NES. Si trattava di un platform breve e piuttosto goffo, non certo la migliore performance di Rare. Tuttavia, la tempistica di rilascio spiega in parte questo fatto, dovuto al veloce desiderio di capitalizzare il successo del film. Essendo l'unico gioco che basa la sua estetica sul cult del 1988, è un peccato che non abbia ottenuto risultati migliori.

 

View post on Twitter
View post on Twitter

 

Beetlejuice: Horrific Hijinx from the Neitherworld! (1992)

Il secondo gioco di Rare dedicato a Beetlejuice prende in prestito l'estetica della serie animata. Uscito per Nintendo Game Boy, il gioco è un po' più scorrevole del precedente. Lydia appare nuovamente e svolge un ruolo importante nella trama. Nonostante non sia particolarmente noto, è sicuramente considerato il migliore dei due giochi Rare Beetlejuice.

LEGO Dimensions: Beetlejuice Fun Pack (2017)

Anche se non si tratta di un gioco interamente dedicato a Beetlejuice, un pacchetto per LEGO Dimensions presenta il famoso fantasma. Il personaggio mostra uno stile visivo leggermente diverso da quello del film di Tim Burton. 

 

View post on Twitter
View post on Twitter

 

Con tre giochi usciti nei primi anni Novanta e un pacchetto di espansione per un gioco del 2017, Beetlejuice non ha chiaramente avuto una carriera videoludica di grande successo. Tuttavia, il personaggio è estremamente amato. Chissà che il tanto atteso sequel non diventi l'occasione giusta per un nuovo gioco dedicato al famoso fantasma...

Consigliati