Xbox: il game pass arriverà su PS5? Abbiamo una risposta

L'Xbox podcast non ha portato le novità che i fan si aspettavano, ma è stato un aggiornamento per quanto riguarda le visioni societarie e lasciando qualche briciola per nuovi interessanti arrivi e cambiamenti

Al margine di un Xbox Podcast, che ha lasciato abbastanza delusi i fan, possiamo tirare le somme di alcune linee guida trapelate del futuro di Xbox, dal game pass alla nuova generazione di console e addirittura una possibile portable.

Il futuro del Game pass resta Xbox

L'Xbox Game Pass è un servizio di abbonamento offerto da Microsoft, lanciato il 7 giugno del 2017, quasi 7 anni fa,  per i giocatori che possiedono una console Xbox o un PC con sistema operativo Windows. Con questo servizio, gli abbonati ottengono accesso illimitato a una vasta libreria di giochi, inclusi titoli di Xbox Game Studios e di altri sviluppatori di terze parti. L'Xbox Game Pass offre diversi piani, tra cui l'Xbox Game Pass per console, l'Xbox Game Pass per PC e l'Xbox Game Pass Ultimate. Quest'ultimo è un pacchetto completo che include l'accesso al servizio su console e PC, oltre a fornire abbonamenti a Xbox Live Gold e EA Play.

 

Gli abbonati possono scaricare e giocare ai titoli inclusi nel servizio senza alcun costo aggiuntivo, e la libreria viene costantemente aggiornata con nuovi giochi. Questo modello di abbonamento consente ai giocatori di esplorare una vasta gamma di giochi senza dover acquistare ciascun titolo singolarmente, rendendo l'esperienza di gioco più accessibile e conveniente. Proprio nella serata di ieri dell'Xbox podcast, è stato rivelato il numero di abbonati al servizio del game pass, con la cifra che sfiora il tetto dei 34 milioni di abbonati, davvero un enorme seguito per un servizio in abbonamento che ad oggi ha un costo davvero molto contenuto rispetto al catalogo che può offrire.

La risposta alla domanda che si fanno i molti utenti delle console Sony è, arriverà mai anche su altri dispositivi? La rinnovata risposta di ieri sera al Xbox Podcast, conferma la linea scelta da Microsoft di non portare su altri dispositivi il proprio servizio di abbonamento mantenendo l'esclusività del prodotto. L'ultima conferma arriva per i giochi first party, i quali continueranno a ricevere il deploy al day one su Xbox game pass, continuando così a mantenere la linea già mostrata in passato che più attira i fruitori del servizio in abbonamento targato Microsoft.

Esclusive Xbox ed altre piattaforme

Il discorso esclusive come spiegato anche da Phill Spencer, si rivela essere un discorso ormai molto antiquato, in un certo senso confermato anche dall'enorme voragine del mercato Sony annunciata meno di 48 ore fa da Sony Interactive, il mondo dei videogiochi si sta evolvendo e la necessità di aver prodotti esclusivi non si rivela più come una manovra di marketing atta a spingere sulle vendite di una console, ma solamente un autogol in termini di resa per il gioco.

Questa la sua dichiarazione in merito al discorso esclusive e hardware:

sono fermamente convinto che nei prossimi cinque o dieci anni i giochi esclusivi, i giochi esclusivi di una piattaforma hardware, costituiranno una parte sempre più piccola dell'industria dei giochi

 Non a caso, prendendo in esempio i giochi più importanti usciti negli ultimi anni, sono tutti giochi multipiattaforma o che lo sono diventati in rapido tempo per permettere a tutto il mercato di poter consumare il prodotto che in quel momento va per la maggiore, senza nessun tipo di barriera dettata dal tipo di console acquistata. Il discorso vale anche per il mondo del mobile in costante movimento, non si fa riferimento al mobile gaming come giochi per telefoni cellulari, ma a i giochi per le console portatili che potrebbero tornare in auge.

Phil Spencer ha poi voluto toccare anche il teme di 4 giochi, che il team di Xbox ha deciso di portare su altre console facendoli uscire dal contesto esclusiva. Ecco quanto dichiarato : 

andiamo ad affrontare la questione dell'esclusività perché so che è nella mente di molte persone che sentiamo dalla community e questo è un input importante per noi quindi abbiamo preso la decisione di portare quattro giochi sulle altre console, solo quattro giochi, non un cambiamento nel nostro tipo di strategia esclusiva fondamentale. Poiché hanno realizzato il loro pieno potenziale su Xbox e PC vediamo un'opportunità di utilizzare le altre piattaforme come luogo in cui ottenere più valore aziendale da quei giochi, permettendoci di investire in magari future iterazioni di quei sequel di quelli o semplicemente di altri giochi simili nel nostro portafoglio.

Al margine di questa dichiarazione molto vaga su i giochi che verranno trasportati su altre piattaforme, Tom Warren, giornalista per The Verge ha comunicato, che secondo alcuni leak ricevuti da fonti interne ad Xbox, i 4 giochi pronti a lasciare il catalogo esclusivo Xbox per arrivare su altre console sono:

  • Sea of Thieves
  • Grounded
  • Hi-Fi Rush!
  • Pentiment

Titoli non confermati ancora da Xbox stessa, ma altamente papabili e facilmente accostabili alle dichiarazioni fatte all'interno del Xbox Podcast, rivelando l'alto potenziale che questa manovra avrà sul mercato a partire proprio dal capostipite Sea of Thieves un gioco amatissimo dalla propria community, ma che ha bisogno di nuova linfa vitale per continuare ad essere aggiornato e tenuto in piedi da Microsoft.

Arriva una console portatile targata Xbox

Sono state fatte anche dichiarazioni, sempre durante l'Xbox Podcast, riguardo il futuro degli Hardware targati Microsoft per il mondo gaming, sul quale attualmente non si sono sbilanciati ma è chiaro che sia in lavorazione qualcosa che verrà probabilmente annunciato sotto natale, molti leaker stanno riportando in auge la voce che vorrebbe Microsoft con in mano una nuova console portatile, possiamo immaginare sulla falsa riga di quanto fatto da Steam, per poter competere su un nuovo campo.

 

Non solo breve termine, sotto l'aspetto hardware, il team di sviluppo di Microsoft sta già lavorando alla prossima generazione di console casalinghe, un po' come sta già facendo anche Sony con alcuni giochi che potrebbero rivelarsi le prime esclusive per una possibile Playstation 6. A detta del team di Xbox la differenza tra la nuova e la passata generazione di console, sarà la più grande mai vista, un salto tecnologico senza eguali per quanto riguarda l'hardware, una frase abbastanza di circostanza ma vogliamo darli fiducia ed attendere ulteriori sviluppi da parte del team di Microsoft & co.

Consigliati