Twitch fa dietro front: niente più nudo artistico?

Il cambiamento riguarda la parte delle nuove linee guida sulla rappresentazione artistica di nudo maschile o femminile, il cambiamento è controverso in quanto torna a limitare le possibilità di molti artisti sulla piattaforma.

19/12/2023

Dopo solo un giorno dall'annuncio delle nuove linee guida di Twitch riguardo il nudo e i contenuti sessualmente suggestivi, il CEO Dan Clancy ha deciso di annunciare che alcuni dei cambiamenti saranno ritirati dopo aver visto le conseguenze delle nuove regole

Quali regole sono cambiate

Partiamo con il dire che non tutti cambiamenti alle linee guida per gli streamer sono stati ritirati, ad esempio quelle riguardo i capi d'abbigliamento (policy molto più rilassate che permettono di fare streaming con abiti che espongono il seno) e i balli popolari come il twerking e la pole dance (prima non permesse).


Le regole ritirate da Twitch sono quelle che riguardano le rappresentazioni di nudo artistico di corpi maschili e femminili, che erano state permesse per dare alla comunità artistica di Twitch più possibilità di esprimersi. Considerando anche il valore molto importante del nudo nella storia dell'arte e in generale nel processo artistico della raffigurazione di un nudo artistico.

 

Le regole erano esplicite riguardo la rappresentazione, che doveva essere puramente artistica e non poteva includere la rappresentazione di atti sessuali espliciti o simulati, però la piattaforma di streaming ha deciso comunque di rimuovere questa possibilità per gli artisti. Dopo aver visto un grande numero di artisti (e intelligenze artificiali specializzate nel disegno) che hanno iniziato a fare streaming di illustrazioni di nudo.

Le conseguenze per gli artisti

Non solo il disegno, ma ogni tipo di medium artistico è colpito da questa policy, forzando molti artisti che preferiscono fare lavori indirizzati a un pubblico adulto a cambiare i loro contenuti, oppure a cercare una piattaforma alternativa.

 

Va però sottolineato che così facendo Twitch crea alcuni problemi agli artisti che rimarranno sulla piattaforma, che dovranno di nuovo fare molta attenzione a quello che disegnano, in quanto anche rappresentazioni erotiche senza nudità esplicita possono essere punite con un ban.

 

Un altro problema che è stato visibile durante i momenti in cui la policy era attiva è il fenomeno dell'hate raiding verso artisti appartenenti alla comunità LGBT+, un fenomeno che ha, tristemente, dei precedenti storici su Twitch.

La risposta di Twitch

I rappresentanti di Twitch hanno spiegato per vie ufficiali i motivi della loro decisione, con la rappresentate della piattaforma viola Elizabeth Bubsy che ha informato Polygon che 

"Gli artisti che hanno creato contenuti espliciti durante il periodo in cui le linee guida lo permettevano non avranno alcuna conseguenza di cui preoccuparsi" oltre a rassicurare la comunità degli artisti che Twitch è al lavoro su delle nuove linee guida che permetteranno di capire meglio cosa è permesso e cosa non è permesso durante lo streaming.

 

Bubsy ha inoltre aggiunto che uno dei motivi per cui hanno deciso di ritirare le nuove regole ha a che fare con la presenza dell'Intelligenza Artificiale all'interno della piattaforma 

"Le rappresentazioni di nudo in digitale sono una sfida complessa da affrontare in quanto con la presenza di IA è difficile distinguere il disegno dalla fotografia".

 

Insomma la leadership di Twitch pensa che i nuovi cambiamenti riguardo il nudo artistico fossero troppo ambiziosi, aspettiamo dunque che la piattaforma di streaming riveli i suoi piani riguardo il futuro dei contenuti di nudo artistico e come intendono affrontare questo tema che ha portato tantissimi grattacapo alla società di Amazon.

Consigliati