Super Mario Rpg: vecchia gloria ma con parecchi difetti

Continua la serie di anteprime provate alla Milan Games week, ecco le nostre impressioni dopo aver passato un po' di tempo su Super Mario Rpg

Come già vi abbiamo anticipato negli scorsi giorni, durante il weekend della Milan Games week noi del team di Libero Gaming, abbiamo provato diversi giochi presso lo stand principalmente di Nintendo Switch Italia. Oggi vi portiamo le nostre sensazioni del provato di Super Mario Rpg.

Squadra che vince non si cambia

Dopo 27 anni Nintendo decide di rilanciare una vecchia gloria del passato dell'idraulico più amato al mondo, Super Mario Rpg, costituendo un remake di un gioco classico senza andare troppo ad intervenire su una formula molto apprezzata e consolidata.

 

Il gioco è un gioco di ruolo con battaglie a turni, ci verrà chiesto di scegliere la nostra squadra e di guidarla all'interno del mondo di gioco facendo fronte a moltissimi nemici anche molto diversi tra loro con peculiarità uniche, proprio nel combat system troviamo la meccanica forse più riuscita, per quanto non siamo troppo fan dell'azione a turni e di un gameplay quindi più lento non dà segni di cedimento e si dimostra all'altezza di una produzione del 2023, anche la richiesta del tempismo durante l'attacco per eseguire colpi speciali ci da un ottima sensazione in termini di risposta di gameplay.

 

Per quanto riguarda la varietà di nemici e alleati, anche qui Nintendo svolge un lavoro egregio perchè Super Mario Rpg, come vedremo più avanti, ha sicuramente delle pecche molto importanti, ma sotto l'aspetto della varietà degli scontri e degli alleati che potremmo portarci appresso non ci sono eguali, in oltre le battaglie improvvisate sono un ottimo banco di prova per capire meglio quale squadra può essere più utile al nostro scopo e quale invece sembrava poter funzionare solo sulla carta.

 

GTA 5 o Super Mario Rpg? 

Ė ovviamente una domanda provocatoria, però questa volta Nintendo ha proprio fatto cilecca ed ha completamente sbagliato, una delle pecche più grandi del gioco Rockstar sopracitato sono gli eterni caricamenti, legati a degli ambienti di gioco vastissimi con estrema caratterizzazione e migliaia di dettagli a schermo, ecco per Super Mario Rpg ci siamo trovati di fronte alla schermata di caricamento per circa la metà del tempo del provato. 

 

Non scherziamo nel dire che abbiamo atteso tra tutto circa 5 minuti a schermo nero, poichè Nintendo ha scelto per il proprio gioco un level design estremamente curato nella grafica con un ottima caratterizzazione degli ambienti, ma con i singoli livelli davvero troppo piccoli e con quindi caricamenti ad ogni angolo della minuscola mappa del singolo livello.

 

Un altra delle enormi pecche che abbiamo riscontrato e che dobbiamo comunicarvi è la sensazione di labirintite che abbiamo provato durante tutta la prova, non essendo una demo pre-stabilita entro certi confini siamo partiti da un punto non specificato del gioco, ok sicuramente la sensazione di spaesamento ci sta, ma essendo un gioco comunque destinato ad un pubblico superiore ai 7 anni vi possiamo garantire che orientarsi è pressochè impossibile, se non avessi avuto di fianco una persona che conosceva il gioco originale sarei rimasto a girare nei sotterranei del castello per tutto il weekend di Games Week.

 

Nintendo punta molto spesso su operazioni nostalgia per cercare il reboot di alcune vecchie glorie, ma questa volta non mi sento di consigliare l'acquisto di un gioco venduto a prezzo pieno con le pecche sopra citate.

Consigliati