Nintendo dal cuore d'oro: donati ben 50 milioni di Yen per i terremotati

Nintendo donerà 50 milioni di Yen alla croce rossa giapponese, per aiutare le popolazioni colpite dal violento terremoto del 1° gennaio

Il primo Gennaio del 2024, nella prefettura di Ishikawa, è avvenuto un terremoto nella penisola di Noto di magnitudo 7.5 Mww, categorizzato come terremoto 7 nella scala Shindo, sistema di classificazione usato da Taiwan e dal Giappone. Il disastro ha portato via con se 222 persone, lasciandone altre 22 disperse da allora. Per quanto i danni siano stati ingenti soprattutto a Wajima, cittadina costiera del Mar del Giappone, si contano più di 500 feriti oltre le vittime.

Nintendo a sostegno della popolazione

La compagnia nipponica, attraverso un tweet di cordoglio ha tenuto a far presente che donerà 50 milioni di Yen ( 315 000 euro circa) alla Croce Rossa giapponese ed altre fondazioni che si stanno occupando di soccorrere ed aiutare le vittime e le loro famiglie inseguito agli ingenti danni provocati dal terremoto.

 

View post on Twitter
View post on Twitter

 

Inoltre si è resa disponibile per la riparazione di tutti i prodotti a marchio Nintendo, danneggiate durante il terremoto, in maniera completamente gratuita, cercando di aiutare le persone a tornare alla vita che vivevano fino a poco prima del tragico avvenimento. Queste le parole del loro comunicato ufficiale

Vorremmo esprimere il nostro massimo supporto a coloro che sono stati colpiti dal terremoto nella Penisola di Noto nel 2024. Consentiremo riparazioni gratis per i nostri prodotti a coloro che rientrano nelle aree coperte dal Disaster Relief Act, in seguito al terremoto, per un periodo di 6 mesi dalla data di applicazione dell'atto. Inoltre, doneremo 50 milioni di yen attraverso la Croce Rossa per aiutare coloro che sono stati colpiti dal disastro.

 

L'aiuto di The Pokémon company

L'azienda di Kyoto è solo una ta le grandi aziende che hanno deciso di sostenere le popolazioni colpite da questo violento terremoto. Anche The Pokémon Company aveva per l'appunto donato 50 milioni di Yen mettendosi fin da subito a disposizione per il paese intero, sfruttando anche loro il proprio profilo ufficiale comunicarono:

Vorremmo esprimere le nostre più sentite condoglianze alle persone colpite dal terremoto dellla penisola di Noto avvenuto l'1 gennaio 2024. The Pokémon Company ha deciso di donare 50 milioni di yen alla Croce Rossa Giapponese e ad altre organizzazioni di sostegno per aiutare le persone colpite e il recupero delle aree devastate. Inoltre, attraverso la Fondazione "Pokémon con te", continueremo a svolgere attività per far ritrovare il sorriso ai bambini colpiti. Preghiamo di cuore per una rapida ricostruzione e ripresa delle aree colpite.

View post on Twitter
View post on Twitter

Due delle società più importanti del Giappone cercano di fare fronte comune con l'obbiettivo di riportare anche quelle ultime 22 persone alle loro case. Per quanto fin da subito si era scongiurata la possibilità di eventuali incidenti nucleari, in molti di fronte alle immagini dello Tsunami che ha colpito la penisola di Noto, sono tornato con la mente al 2011 quando tutto il mondo fu sconvolto da tutta la potenza distruttrice della natura. Dopo lo Tsunami e il ritiro delle maree, dal satellite è emerso come le coste della penisola di Noto ora si siano allungate di 250 metri, lasciando spazio all'immaginazione di quanto possa essere stato distruttivo l'avvenimento.

Consigliati