La Juventus espone il trofeo della Eseria Tim allo stadium

La sala trofei del Juventus Museum si rifà il look ed esporrà in maniera permanente tutti i trofei conquistati dalla squadra di calcio maschile e femminile e tutti i trofei esport conquistati

Il nuovo Juventus Museum inaugurato il 9 ottobre avrà un ospite illustre: il trofeo alzato al cielo da Danilo “Danipitbull” Pinto in occasione della vittoria della eSerie A 2023 a Lecce. Accanto alle coppe dai grandi orecchi, Champions league vinte nel 84/85 e nel 95/96,  alle 14 Coppe Italia, ai 36 scudetti, e agli altri trofei nazionali e internazionali che riempiono la bacheca più premiata d'Italia, ci sarà pertanto anche una coppa di un evento esports, simbolo della fruttifera collaborazione della Juventus con Dsyre.

La sala trofei si rifà il look

La coppa della eSerie A Tim 2023, conquistata da Danipitbull per la seconda volta in cariera del giocatore, dopo la prima vittoria della prima storica edizione nel 2021 con il Benevento, è stato inserito all’interno della nuova sala dei Trofei che verrà chiamato il Tempio dei Trofei. Si tratta della nuova parte interattiva dedicata ai  trofei della Juventus inaugurata in occasione della celebrazione per i 100 anni della presidenza della famiglia degli Agnelli, iniziata nel 1923 con Edoardo Agnelli capostipite di questa lunga e prestigiosa dinastia a guida della proprietà della Juventus in modo continuativo  fino ad oggi.

Come detto la nuova sala dei trofei ha una nuova veste, più  interattiva e dinamica, che cerca di far conoscere ai giovani attraverso la celebrazione e l'esaltazione le coppe e i successi del club del passato ma anche del presente . 

Da quando il Museum è stato inaugurato, nel maggio del 2012, sono arrivati ben 30 trofei: 19 vinti dalla squadra maschile e 11 da quella femminile, che ancora non esisteva quando il Museum è stato aperto

Parla così Paolo Garimberti, presidente dello Juventus, riguardo il nuovo look della sala trofei

 Ragioni di spazio, ma anche fiduciosa convinzione che altri trofei arriveranno in futuro ci hanno spinto a ingrandire quello che ora chiamiamo il Tempio dei Trofei, anche per renderlo più interattivo ed emozionale, fondendolo con la sala che concludeva il percorso museale.

Le parole del campione d'Italia

Il bi campione d'Italia  Danipitbull, già completamente immerso nella preparazione della prossima stagione della Eserie A Tim 2024 sul nuovo titolo di Electronics arts EA FC  24 , non è riuscito trattenersi per l’emozione, nell’intervista rilasciata a Radio Bianconera. 

Devo dire che è stata una settimana veramente intensa e che ricorderò per sempre nella mia vita. Essere in quel video in cui alzo la coppa al cielo che viene proiettato nella sala trofei mi rende veramente orgoglioso. Penso che sia soltanto l’inizio e spero di portarne altri e di fare la storia come i grandi campioni che hanno fatto la storia della Juventus.

Danilo ha inoltre raccontato anche dell’esperienza vissuta il 10 ottobre 2023 al Pala Alpi Tour di Torino in occasione dei festeggiamenti per i 100 anni della presidenza Agnelli con l’arrivo delle leggende del passato bianconero

Mi sono fermato un attimo per cercare di realizzare dove mi trovavo e a un certo punto ho visto Alex (Del Piero ndr) che firmava le maglie della Juventus. Lui è poi rimasto un po’ più a lungo prima di tornare negli spogliatoi, mi venivano le lacrime. Anche parlarne ora veramente mi viene quasi il singhiozzo. Devo dire grazie alla Juventus e a Dsyre che veramente stanno facendo un lavoro pazzesco.

Uno sguardo sul futuro e su i nuovi possibili trofei

Nel primo anno di collaborazione tra Juventus e Dsyre è subito sembrato imperativo il dogma bianco nero, il risultato è l'unica cosa che conta, ed è bastato veramente poco per una delle più grandi organizzazioni esportive Italiane per rispettarlo, con la vittoria nell'aprile 2023 del primo trofeo a coronamento della prima collaborazione del brand con Juventus su Fifa 23. Il team ha scelto di affidarsi alle sapienti mani di Danilo Pinto o come lo si conosce nel giro Danipitbull, come già detto in precedenza avendo vinto già la Eserie A Tim conosceva la formula vincente ed essere chiamato dalla propria squadra del cuore ha sicuramente fatto il resto.

La collaborazione siglata ormai quasi un'anno fa, dicembre 2022, ci racconta come la Juventus voglia rimpinguare la bacheca dei proprio trofei a livello esportivo per avvicinare il proprio brand ad un settore in forte crescita e con ampi margini per fare bene, dopo il primo tassello posto sul titolo di electronic arts, il secondo mattoncino viene messo su Rocket league, titolo che definiremmo leggermente meno calcistico ma con un'incredibile mercato Italiano e non, anche qui non si va per il sottile vengono presi solo giocatori con il piglio dei vincenti, se volete sapere di più sul team vi invitiamo a legge anche l'articolo Dsyre x Juventus ora e realtà, dove vengono presentati i tre giocatori e dove potrete trovare anche le parole della società a riguardo.

La domanda però che si sono posti in molti è Juventus si allontanerà mai dai giochi sportivi provando a ripercorrere quanto già fatto da società calcistiche come Paris Saint Germain e Barcellona, provando l'avventura all'interno dei moba come league of legends oppure provando l'approdo in un titolo fps come Valorant ? indubbiamente è ancora presto per dirlo ma sappiamo che in Italia la vecchia signora lo è solo di nome perchè di fatto cerca sempre di essere pioniera del mercato, quindi la collaborazione con Dsyre potrebbe perchè no allargarsi a realtà sempre più amplie pensando un domani perchè no ad un'intera ala del Tempio dei Trofei dedicata ai successi esportivi della squadra.

Vi ricordiamo che la squadra di Rocket League, in attesa dell'annuncio della nuova stagione di Ea Fc 24, avrà in palio non solo il montepremi ma anche la possibilità di osservare dal vivo la squadra targata Dsyre e Juventus alla Milano Games week x  Cartoomics che si terrà 24-25-26 Novembre a Rho Fiera, la stagione è ancora lunga ma le premesse sembrano scrivere il nome Juventus x Dsyre tra le favorite di un posto nella top 4 delle squadra dell'Italian Rocket Championship season 11, con tutti i playoff giocati appunto dal vivo.

 

 

Consigliati