The Last of Us 2: Ellie e Dina finalmente insieme ma sarà proprio come nel videogame?

La seconda stagione della fortunatissima serie tv arriverà nel 2025, intanto possiamo ingannare l’attesa con le prime foto dal set

the-last-of-us-2-ellie-e-dina-finalmente-insieme-ma-sara-proprio-come-nel-videogame-main

È in corso una fortunatissima stagione per il mondo dei videogame che può vantare alcuni degli adattamenti più amati tra le serie tv. The Last Of Us, con il suo sapiente mix di scenari apocalittici, pandemia e personaggi affascinanti, ha dominato le classifiche dello scorso anno e, a quanto pare, si prepara a ripetere il successo con la stagione 2. Se vi state chiedendo come facciamo a sapere che anche la seconda stagione sarà un successo, vi basterà dare uno sguardo alle prime foto dal set.

 

Ellie e Dina, intesa perfetta come nel videogame?

Bella Ramsey ci aveva già stregati con la sua interpretazione di Lyanna Mormont in Game of Thrones ma, è con il ruolo di Ellie William che la Ramsey compie il passo decisivo per la sua carriera. Sfrontata e sensibile, iraconda e malinconica, Bella Ramsey ha portato sul piccolo schermo tutte le sfumature di una giovane donna in un contesto difficile in cui re imparare il valore della vita stessa. Nella prima stagione, a fare la fortuna della serie, ha contribuito senza ombra di dubbio la perfezione del rapporto con il collega Pedro Pascal, interprete di Joel, amico e figura paterna per Ellie. I due convincono sul piccolo schermo per intesa e performance che restituiscono agli spettatori il dramma della lotta per la sopravvivenza e il bisogno di non essere soli. Ma la seconda stagione della serie giungerà con una novità ben nota ai videogiocatori. A competere con il duo Elli/Joel, arriverà Dina. Il personaggio avrà il volto di Isabella Merced che, a proposito dell’intesa con Bella Ramsey ha dichiarato che:

View post on X
View post on X

C’è stata chimica fin dal primo giorno, quasi non c’è stato lavoro da fare”

 

E, a guardare le prime immagini dal set della seconda stagione, possiamo confermare le parole dell’attrice. Ma cosa accadrà in The Last Of Us 2?

 

Dal videogame alla serie tv: cosa cambia in The Last of Us

La prima stagione della serie tv - disponibile in streaming su Sky e Now - riprende quasi fedelmente la trama e le ambientazioni del videogame The Last Of Us. In entrambi i casi la trama segue le vicende dei due protagonisti, Joel e Ellie, intenti a sopravvivere in un mondo dominato dal fungo che trasforma gli esseri umani in zombie (in estrema sintesi). La serie si apre però con una scena inedita, l’introduzione, da parte di un esperto di pandemie che, in qualche modo, anticipa la catastrofe innescata dal fungo Cordyceps e che non è presente nel videogame. Tra le novità anche la sequenza dedicata a Jakarta, nel secondo episodio, che aggiunge dettagli sul comportamento del Cordyceps all’interno del corpo umano e anticipa quella che sarà l’unica opzione per sopravvivere: distruggere tutti gli infetti. 
 

Una delle principali differenze tra gioco e serie tv, è data però da una delle storie che più hanno appassionato il pubblico e che ha decisamente contribuito al successo dell’intera serie. Stiamo parlando Di Bill e Frank che, pur presenti nel videogame, non abbiamo modo di conoscere in modo così approfondito come nella serie tv. Ed è un peccato perché la loro, è decisamente una storia che merita di essere raccontata.

The Last of Us 2: cosa possiamo aspettarci?

Iniziato con il punto più importante: quando sarà possibile vedere la seconda stagione? Non esiste, ad oggi, una data d’uscita certa ma, possiamo supporre che la nuova stagione sarà disponibile a partire dalla metà del 2025. Oltre al già citato rapporto tra Ellie e Dina, la seconda stagione avrà tra i personaggi principali anche Abby, uno degli elementi più criticati e controversi della seconda parte del videogame e, se volete saperne di più, ve ne abbiamo parlato qui. Fatte le doverose premesse, sappiamo che la trama della serie tv, per quanto tendenzialmente fedele a quella del videogame, è stata leggermente modificata e non sappiamo ancora in che misura o punti cruciali ciò avverrà anche nella seconda stagione. Non ci resta che aspettare ma, per fortuna, manca poco. 

Consigliati