Husqvarna il futuro del gaming ti taglia anche l'erba

Vi è mai venuto il dubbio tagliando l'erba del vostro prato, di aver un vuoto nella vostra vita, di sentire una necessità viscerale di giocare a qualcosa mentre passate il vostro tosa erba? Husqvarna ha la risposta che fa per voi

Diciamocelo chiaramente, noi ragazzi cresciuti negli anni 90 il nome Husqvarna lo colleghiamo e lo associamo alla libertà di guidare moto leggendarie in grado di renderci liberi e di farci sentire dei veri rider, ma l'azienda svedese leader nel settore delle motociclette ha ideato qualcosa per il futuro del gaming.

I giocatori invecchiano e cambiano le abitudini

Sembra pazzesco e quasi una pressa in giro, ma Husqvarna ha pensato alle esigenze dei gamer che nel 1993 si divertivano ad uccidere i demoni sul primo Doom. Il gioco è stato sviluppato da id Software e pubblicato da GT Interactive. Rilasciato originariamente nel dicembre 1993, Doom è considerato uno dei giochi più influenti nella storia dei videogiochi e ha contribuito a definire il genere degli sparatutto in prima persona (FPS).
 

Husqvarna  ha dunque deciso di entrare nella corsa delle apparecchiature più strane su cui farlo girare, strizzando l'occhio agli appassionati del titolo ormai ultra trentenni che oggi giorno potrebbero avere problemi con i demoni del giardino. Certo l'idea di poter giocare a Doom su un taglia erba automatizzato da 2000 euro è elettrizzante, ma fino ad un certo punto, dato che ormai il gioco è stato giocato in ogni tipo di modo, tanto da diventare parte integrante di una ricerca biologica sui batteri intestinali, i quali sono stati in grado di replicare alcune immagini di Doom segnando così forse il passo più epico nella corsa al far girare il gioco di Bethesda sulle cose più strane.

 

La collaborazione tra Husqvarna  e Bethesda comunque è stata davvero entusiasmante e dobbiamo dire, che noi non ce ne intendiamo di taglia erba, ma vi vogliamo lasciare con alcune delle caratteristiche che resero celebre il primo capitolo della saga, per chi non avesse giocato a Doom e volesse recuperarselo su un taglia erba o su qualsiasi altra cosa vi passi per la mente:

 

 

  • Sviluppo e Innovazioni: Doom è stato creato da un team di sviluppatori guidato da John Carmack e John Romero presso id Software. È stato uno dei primi giochi a utilizzare una tecnologia grafica avanzata, il motore grafico id Tech 1, che ha reso possibili ambienti tridimensionali in tempo reale.
  • Modalità di gioco: Doom presenta un gameplay in prima persona, dove il giocatore assume il ruolo di un marine spaziale chiamato Doomguy. L'obiettivo principale è sopravvivere agli attacchi di orde di demoni infernali provenienti dall'Inferno. Il gioco è noto per la sua azione frenetica, i labirinti intricati e la necessità di trovare chiavi per aprire porte e progredire nei livelli.
  • Multiplayer: Doom ha contribuito a introdurre il multiplayer online nei giochi, sebbene inizialmente fosse più limitato rispetto ai giochi moderni. Gli appassionati di Doom potevano collegare i loro computer tramite rete locale (LAN) per partite multigiocatore, un'innovazione che avrebbe avuto un impatto significativo nel futuro degli FPS online.
  • Violenza e Controversie: Doom è stato noto per la sua grafica crudele e la violenza esplicita, con sprite di mostri che esplodono in sangue quando colpiti. Questo ha portato a controversie e dibattiti sulla rappresentazione della violenza nei videogiochi.
  • Espansioni e Porting: Il successo di Doom ha portato a molte espansioni e porting su diverse piattaforme, inclusi PC, console e dispositivi portatili. La popolarità del gioco ha anche ispirato la creazione di numerosi livelli personalizzati e mod realizzati dalla community.
  • Legacy: Doom è considerato un'icona nella storia dei videogiochi e ha avuto un impatto duraturo sul genere degli FPS. Ha aperto la strada per numerosi titoli successivi e ha influenzato lo sviluppo di molte altre serie di giochi.

 

Consigliati