Frostpunk 2: in arrivo sul Game Pass dal Day One

Il nuovo capolavoro di 11 bits arriverà gratuitamente su Xbox Game pass dal Day one

11 bit studios ha da poco rilasciato un primo trailer di gameplay del loro secondo capitolo di uno dei city builder più amati nella storia dei videogiochi. Frostpunk 2 è pronto ad arrivare sugli scaffali, almeno quelli digitali, considerando l'enorme diminuzione delle vendite delle copie fisiche. Il gioco sarà disponibile gratuitamente per tutti i possessori di Xbox Game Pass. Pur non avendo una data di lancio precisa, la società afferma che il gioco sarà disponibile nella prima metà di quest'anno.

Il gameplay trailer

Frostpunk 1 è un titolo che abbiamo già trattato molto sulle pagine di Libero Gaming, non a caso ve l'abbiamo consigliato in un episodio di Nerd weekend dedicato appunto al city builder che vi raccomandiamo di recuperare qualora non l'aveste ancora fatto. Il gioco presenta una componente da city builder abbastanza accennata, con elementi che potremmo definire di survival. L'umanità, piegata e decimata da una nuova era glaciale, si è organizzata in nuove società, differenti da quanto conosciamo oggi.
 

Nel primo capitolo, il nostro compito era far sopravvivere la nostra piccola comunità, che, pur espandendosi al massimo delle potenzialità, stentava a superare i mille abitanti. In questo secondo capitolo, le cose sono ben diverse. Superato il grande freddo, causato da una tempesta che ha portato, nel primo gioco, a temperature ben al di sotto dei -90 gradi Celsius, la popolazione è tornata ad abitare nelle lande innevate, riformando piccoli centri abitati di dimensioni considerevoli.

Cosa ci mostra il trailer

Proprio dal trailer si evince come l'HUD più semplicistico del primo capitolo abbia lasciato spazio a un'interfaccia più pulita ma complessa. Presenta la bellezza di 14 indicatori suddivisi tra risorse e popolazione. È chiaro fin da subito che ciò che ci troveremo a gestire sarà una piccola città. Nel trailer sono segnate 40.000 persone, un centro abitato ben più grande di quello che avevamo nel primo capitolo. Per certi versi, sembra che le dinamiche politiche saranno molto più al centro di questo capitolo.
 

Proprio a questo proposito, vengono mostrati i tecnocratici, che costituiscono il 25% della popolazione e si definiscono ostili al nostro governo. Probabilmente dovremo gestire la maggioranza del nostro governo seguendo una certa inclinazione politica. Inoltre, sembra che il vecchio sistema di emendamenti, nelle nostre mani, sia stato sostituito da un sistema democratico con votazioni e esiti che non potremo controllare direttamente. Nell'esempio mostrato nel trailer, le votazioni riguardano una proposta dei laburisti (partito di centro-sinistra storico dell'Inghilterra del 900) per una paga più equa per tutti.

Consigliati