Fortnite: guerra aperta da parte di Apple a EPIC

Fortnite gli utenti dell'app store di Apple non sembrano vedere una luce infondo al tunnel Epic ed Apple non depongono l'ascia di guerra

Una delle case videoludiche più importanti del mercato e una delle case Tech più importanti se non la più importante nel settore mobile, sembrano essere arrivate ai ferri corti con Apple ed Epic sul piede di guerra. Scopriamo il perchè.

Epic è insoddisfatta della gestione Apple

Epic Games ha annunciato l'intenzione di utilizzare l'account di sviluppatore svedese per distribuire l'Epic Games Store su iOS nell'UE, con l'obiettivo di riportare l'app Fortnite su iPhone. Con l'introduzione di iOS 17.4, Apple ha autorizzato l'uso di marketplace alternativi per le applicazioni su iPhone nell'UE, in ottemperanza alla legge sui mercati digitali. Tuttavia, Apple ha recentemente revocato l'accesso all'account di sviluppatore di Epic Games.

 

 

Secondo Epic, la sospensione dell'account svedese da parte di Apple è in parte attribuibile alle critiche pubbliche espresse da Tim Sweeney, CEO di Epic, nei confronti dei piani di conformità proposti da Apple al Digital Markets Act. Epic ha condiviso una lettera ricevuta da Phil Schiller, capo dell'App Store, il quale ha sottolineato che le "critiche accese" di Sweeney riguardo ai piani di Apple, insieme al passato di Epic, che evidenzia la propensione dell'azienda a "violare deliberatamente le clausole contrattuali con le quali non è in accordo", indicano chiaramente che Epic potrebbe non essere disposta a seguire le regole dell'Apple Developer Program se venisse reintegrata.

 

Ecco quanto dichiarato da Epic in seguito alla chiusura del suo account sviluppatore sull'app store di Apple:

 

Con la chiusura dell'account di Epic per gli sviluppatori, Apple sta eliminando uno dei maggiori potenziali concorrenti dell'App Store di Apple. Sta minando la nostra capacità di essere un concorrente valido e sta mostrando agli altri sviluppatori cosa succede quando si cerca di competere con Apple o si criticano le sue pratiche sleali. Se Apple mantiene il potere di cacciare un marketplace di terze parti da iOS a sua esclusiva discrezione, nessuno sviluppatore ragionevole sarà disposto a utilizzare un app store di terze parti, perché potrebbe essere definitivamente separato dal suo pubblico in qualsiasi momento

 

Fortnite e i V-Bucks, le ragioni di Apple

 

La contesa legale tra le due società ha preso avvio nel 2020, quando Apple ha eliminato Fortnite dall'App Store per iPhone. Questo avvenne in seguito all'introduzione da parte di Epic di un sistema di pagamento diretto all'interno dell'app per la valuta di gioco V-Bucks, violando così le normative dell'App Store.

 

Ecco le dichiarazioni della casa statunitense, Apple, a MacRumors a proposito della vicenda con Epic

La grave violazione da parte di Epic dei suoi obblighi contrattuali nei confronti di Apple ha portato i tribunali a stabilire che Apple ha il diritto di chiudere "qualsiasi o tutte le sussidiarie interamente possedute da Epic Games, le affiliate e/o altre entità sotto il controllo di Epic Games in qualsiasi momento e ad esclusiva discrezione di Apple". Alla luce del comportamento passato e continuo di Epic, Apple ha scelto di esercitare tale diritto

Consigliati