LEC: G2 pronti per l'ennesima finale

LEC si conclude un altro weekend dedicato alla massima competizione Europea di League of Legends, ancora una volta i G2 si giocheranno la finale

Continuano i playoffs di LEC, la massima categoria europea per quanto riguarda le competizioni esportive sul titolo di Riot Games, League of Legends, dopo l'ennesimo weekend di playoffs andiamo a vedere più nel dettaglio quanto successo nei 3 match disputati.

G2 vs BDS

G2 contro BDS non è una partita come le altre è lo scontro tra primo e secondo seed, lo scontro per i BDS per ripagare la sconfitta subita alla prima giornata di regular season, l'occasione per i BDS di scrivere una nuova pagina di LEC, con la possibilità di aver un nuovo campione della massima serie europea. Per i G2 invece è un match per dimostrare di essere ancora una volta dominatori incontrastati della regione che affida moltissime speranze sul team guidato da Caps. Per i BDS questo è il primo grande scontro ai playoffs, sul loro percorso si sono stagliati solo Team Heretics  e Team Vitality dimostrando di non essere all'altezza di Adam e compagni. Per i G2 si tratta dell'ennesimo scontro diretto dopo aver battuto i Fnatic nel "classico" di LEC.
 

Game 1: il primo match si apre nel modo in cui tutti volevano che andasse, la squadra dei G2 decide di calare, non solo in senso figurato, qualche asso dalla manica facendovi uscire un Taric per Miky e un Twisted Fate per Broken Blade. La partenza resta un assolo dei BDS, il primo drake porta con se le prime due uccisioni per il team dei BDS, il quale gestisce benissimo la pressione sull'obbiettivo ed il front to back per separare il dps avversario, in oltre la conseguenza conquista di giungla da parte dei BDS ai danni di Yike permette loro di ottenere un'altra uccisione su Vi. In 20 minuti il contatore segna 5 kill ad 1, nonostante questo i G2 restano in gold lead cercando di sfruttare tutto il loro potenziale di assedio sulle strutture per non rimanere indietro. In 29 minuti i G2 hanno già conquistato 2 baroni e rigettato al mittente ogni singolo invito ad un Team Fight. In 34 minuti i G2 chiudono il game grazie all'ennesimo baron preso e sfruttando a pieno le potenzialità di dps di un team con Azir, Twisted Fate e Kalista. 1-0 G2.

 

Game 2: il secondo match ci regala qualcosa di spicy quasi quanto visto in game 1, Brokenblade viene messo su Yasuo per cercare di contestare lo Gnar di Adam, mentre Caps su K'sante per affrontare l'Orianna di Nuc. La partenza non è dissimile da quella vista in precedenza, il team dei BDS va in kill lead, ma i G2 restano aggrappati a quella monetaria. Sul primo vero team fight della serie, il team dei BDS, esce con le ossa rotte e con una Lilia, nelle mani di Yike, che ne esce con un 4 0 1 non da poco sul primo scambio per l'Herald. Il secondo fight per la prima struttura mid rivedere un copione già visto i G2, non sono punibili in questo frangente e se non avessero forzato loro stessi un fight completamente errato per il proprio terzo drake avrebbero accumulato anche una maggior Baron power play. In 31 minuti, su un call errata di Baron da parte del team dei BDS, i G2 vincono un fight senza subire perdite, conquistando 4 uccisioni e ottenendo strada spianata per distruggere 4 torri consecutivamente e l'annesso inibitor e Nexus. 2-0 G2

 

 

Game 3: il terzo match è il momento per vedere Yike andare su un pick come quello di Ivern, aprendo così scenari importanti per la draft G2. Il match inizia stranamente con i G2 che ottengono la prima uccisione dopo 2 game in svantaggio in questa statistica. La partita non cambia spartito, addirittura c'è spazio per Brokenblade per solo killare Adam 2 volte nei primi 13 minuti di partita, distruggendo il potenziale di Jax. Al minuto 15, in seguito ad una mossa azzardata di Labrov, il team BDS perde completamente la propria idea di gioco e iniziano a sentire il sapore dello 0-3. Al minuto 26 il tabellone segna già oltre 7 mila unità d'oro di vantaggio per i G2. In 28 minuti le 11 mila unità d'oro costano lo 0-3 ai BDS.

Mad Lions Koi vs GiantX

I Mad Lions Koi, affrontano una partita importante contro i Giantx, non solo per il valore dell'avversario 8° seed d'Europa, ma anche per svoltare la stagione d'esordio per molti membri della squadra. I Mad Lions Koi in oltre vorrebbero la vendetta dopo esser usciti con le ossa rotte in stagione regolare contro i Giantx.
 

Game 1: i Mad iniziano il game nel miglior modo possibile, tanta pressione sulla giungla di Sejuani, abbassando le chance di Peach di portarsi a casa il confronto con Elyoya che domina incontrastato sul quadrante inferiore della mappa. A 17 minuti scoppia il primo team fight che vede uscire il team dei Mad Lions con 4 uccisioni senza perdere neanche un elemento del Team ed imponendosi con una gold lead di 7 mila unita d'oro. Il match si chiuderà al minuto 23 con una scoreboard che racconta un 15-0 per le kill. 1-0 Mad.
 

Game 2: l'apertura del secondo match con il primo sangue nelle mani di Elyoya faceva pensare fin da subito che il match fosse già scritto, invece la kill conquistata da Patrik al sesto minuto fa segnare quanto meno il nome dei GiantX sul tabellino delle kill per questa best of 3. Il match si conduce comunque sul canale che volevano imboccare i MAD, la forte pressione di mappa e la superiorità nello scontro tra i due Jungler abilita molto sulla mappa con addirittura Myrwin in grado di solo killare il proprio avversario con la propria Akali. Al minuto 24, la differenza monetaria ci racconta di nuovo di circa 7 mila unità in più per i Mad Lions. Il match si concluderà al minuto 27 quando all'ennesimo fight ribaltato dai Mad Lions e con l'annesso baron conquistato il team dei GiantX si ritroverà a dover far i conti con una Senna, in grado di assediare le strutture da distanza siderale, scrivendo la parola fine sulla corsa dei Giantx. 2-0 Mad Lions Koi.

Consigliati