Giovanni Di Lorenzo testimonial a sorpresa di Call of Duty

Nel nuovo trailer di Call Of Duty Modern Warfare III, il nuovo capitolo della saga Activision, ha fatto la sua comparsa inaspettata il capitano dell'SSC Napoli, aprendo la porta a una possibile collaborazione.

28/10/2023

Nella sera di venerdì, sui canali ufficiali di Activision Italia è stato rilasciato un nuovo trailer di Call of Duty Modern Warfrare 3.

Nel trailer, Makarov manda una lettera alla madre, che gli prepara un pacco pieno di vestiti e cibo, per poi rivelare a sorpresa alla fine il capitano del Napoli, Giovanni Di Lorenzo, che riceve una telefonata dal capitano Price, aprendo la strada allo sparatutto ad una collaborazione con il club campano.

Call Of Duty e il calcio

Non sarebbe la prima volta che il frenetico FPS di casa Activision Blizzard si avvicina al mondo del calcio, basta ricordare la collaborazione che ha portato Neymar Jr., Paul Pogba e Lionel Messi su Call of Duty Moder Warfare 2 nel ruolo di operatori e la modalità CODBall.

Il Napoli prova CoD in anticipo

Ma c'è anche un precedente con il Napoli in particolare, l'evento promozionale che visto i giocatori del Napoli divisi in due team, uno guidato da Di Lorenzo (insieme al beniamino dei fan Kvicha Kvaratskhelia e il macedone Eljif Elmas) e l'altro dal capocannoniere della serie A Victor Osimhen (che ha giocato assieme a Giovanni Simeone e Leo Ostigard) per sfidarsi sul nuovo gioco in accesso anticipato e scoprire chi fosse il giocatore più forte fra loro. 

A vincere è stato proprio capitan Di Lorenzo, che ha espresso la sua passione per il gioco, che ama giocare dopo gli allenamenti per rilassarsi.
Con questo precedente di sinergia fra Napoli (in particolare Di Lorenzo) e la saga Call Of Duty allora non è sbagliato pensare che la prossima stella del calcio che approderà su CoD come operatore possa essere proprio il giocatore toscano, magari in compagnia di altri giocatori che potrebbero essere rivelati in queste ultime settimane prima dell'uscita del gioco.

Si avvicina l'uscita di Modern Warfare 3

Non sono stati solo i calciatori del Napoli a provare il nuovo CoD in anticipo, ci sono stati numerosi eventi basati attorno ai content creator e una corposa beta che ha permesso di vedere tutte le novità del gioco. Tra queste il nuovo sistema di movimento che permette più libertà grazie al ritorno del slide cancel e del reload cancel; il voto delle mappe, il time-to-kill aumentato e il nuovo sistema di customizzazione delle armi che permette ai giocatori di cambiare il loro playstyle drasticamente in base alle parti che vengono equipaggiate sull'arma, rendendo il gioco più personalizzato alle preferenze di ogni giocatore.

Le nuove modalità e le mappe

Inoltre sappiamo anche quali mappe del Call Of Duty: Modern Warfare 2 (2009) originale saranno presenti al lancio

  • Afghan
  • Derail
  • Estate
  • Favela
  • Karachi
  • Highrise
  • Invasion
  • Quarry
  • Rundown
  • Rust
  • Scrapyard
  • Skidrow
  • Sub Base
  • Terminal
  • Underpass
  • Wasteland.

I giocatori potranno sperimentare sulle versioni modernizzate di queste mappe nelle modalità tradizionali, ma anche nelle modalità su larga scala che torneranno come Invasion (un team deathmatch ampliato), Ground War (una partita di Domination su una mappa più grande) e War (una modalità che abbiamo vista l'ultima volta in Call of Duty World War  2)

Consigliati