The Last of Us: Kaitlyn Dever interpreterà Abby nella seconda stagione della serie TV

L'attrice che nel 2021 è stata nominata per il Golden Globe interpreterà l'antagonista/protagonista della seconda stagione di The Last of Us.

10/1/2024

Lo staff di produzione di The Last of Us, guidato da Craig Mazin (Chernobyl) e Neil Druckmann (Game Director di The Last of US e The Last of Us Part 2), ha annunciato uno dei casting più importanti per la seconda stagione della serie, quello dell'antagonista/protagonista Abigail "Abby" Anderson, che sarà interpretata da Kaitlyn Devers

Chi è Kaitlyn Devers

L'attrice scelta dai creatori della serie di The Last of Us è uno degli astri nascenti che dal piccolo schermo stanno iniziando a spostarsi verso progetti più artistici e prestigiosi. Kaitlyn Devers ha già mostrato la sua qualità in passato, guadagnandosi 2 nomination ai Golden Globe: la prima nel 2019 con Unbelievable e la seconda nel 2021 con Dopesick.

 

Recentemente l'attrice originaria di Phoenix ha ricevuto molti complimenti dalla critica per il suo ruolo nel film horror No One Will Save You (2023), in cui interpreta la protagonista. In questa occasione l'attrice è stata capace di sottolineare la qualità della sua interpretazione anche perché è riuscita a dare una performance eccellente, nonostante le sue battute nel corso del film fossero soltanto 5.

Abby, il personaggio chiave di The Last of Us Part 2

Il ruolo di Devers sarà a dir poco cruciale per il successo della seconda stagione di The Last of Us, che seguirà gli eventi del gioco The Last of Us Part 2, che il 19 gennaio arriverà anche su Playstation 5.

Abby è un personaggio chiave per la storia del gioco del 2020, un'antagonista detestabile che compie delle azioni riprovevoli ma allo stesso tempo è protagonista tanto quanto Ellie (interpretata nella serie da Bella Ramsey), piena di elementi che la rendono umana e che aiutano il gioco a veicolare il suo forte messaggio sulla violenza e l'odio.

 

Kaitlyn Devers è un'ottima attrice che ha sicuramente le qualità attoriali necessarie per rendere giustizia al personaggio; l'unico dubbio riguarda la differenza sostanziale nell'aspetto fisico tra il personaggio e l'attrice, in quanto il fisico muscoloso ed imponente di Abby rappresenta una parte importante del suo character design ed aiutava molto a renderla minacciosa nel ruolo di antagonista.

Le controversie legate a The Last of Us Part 2

Ora che il personaggio di Abby ha il suo interprete, sorge spontanea una domanda: "si ripeteranno le controversie legate a questo personaggio che hanno infestato le discussioni riguardo The Last of Us Part 2?"

 

Infatti non è un segreto che il personaggio interpretato originariamente da Laura Bailey abbia diviso il pubblico, con i critici e molti fan che hanno apprezzato molto la storia di redenzione e i tratti umani della leader del WLF. Tuttavia molti altri hanno visto il personaggio sotto una luce negativa e formato delle forti opinioni riguardo le sue azioni e sul team di sceneggiatura del gioco.

 

Purtroppo questa parte più critica del fandom è arrivata ad esprimere il proprio disprezzo per il personaggio in forme poco consone, rispetto a quella che dovrebbe essere una discussione riguardo un videogioco.

Questi infatti, prima hanno attaccato gli scrittori del gioco, sostenendo che Abby fosse transessuale (dettaglio mai confermato né tantomeno presente nel gioco) e che la sua presenza nel gioco fosse un'azione politica di Neil Druckmann, per poi arrivare alle minacce di morte sui social media ricevute alla doppiatrice Laura Bailey.

Consigliati