Recensione di Assassin's Creed Mirage

Il nuovo capitolo della saga di Assassin's Creed è finalmente disponibile, ecco la recensione del nuovo capitolo della punta di diamante di casa Ubisoft.

Assassin’s Creed Mirage, l’ultimo capitolo della popolare serie di Ubisoft, ci porta nel cuore dell’antica Baghdad. Con un ritorno alle radici della serie, Mirage si concentra sulla furtività e sull’assassinio, offrendo ai giocatori un’esperienza di gioco che ricorda i primi titoli della serie. Tuttavia, nonostante i suoi punti di forza, il gioco non è esente da critiche. In questa recensione, esploreremo l’ambientazione del gioco, la trama, il gameplay e le nuove meccaniche, così come le principali critiche rivolte a questo titolo.

Un assassino si aggira per Baghdad

Assassin's Creed Mirage segna un significativo ritorno alle origini della saga, abbandonando in gran parte gli elementi ruolistici per abbracciare una modalità di gioco incentrata sulla furtività. La vibrante Baghdad del IX secolo è il palcoscenico principale di questa avventura, e sebbene la cura per i dettagli rimanga un punto forte, il comparto tecnico non mostra sostanziali avanzamenti. L'assenza di informazioni sulla colonna sonora è un punto di interesse, poiché la musica ha sempre giocato un ruolo rilevante nelle esperienze di Assassin's Creed, lasciando spazio a domande sulla sua implementazione in Mirage.

 

Trama e missioni della storia principale

Assassin’s Creed Mirage si apre con la storia affascinante di Basim Ibn Ishaq, un giovane ladro di strada che vive ai margini di Baghdad. La vita di Basim prende una svolta drammatica quando, durante un furto al Palazzo Invernale di Anbar, si imbatte in un enigmatico dispositivo custodito dall'Ordine degli Antichi, una società segreta. La sua sorte cambia radicalmente quando viene salvato da Roshan, un Maestro Assassino, e portato alla fortezza di Alamut, quartier generale della Confraternita degli Assassini o Occulti. Lì, Basim inizia il suo addestramento per diventare uno degli assassini più abili del suo tempo, emergendo dal caos della guerra civile abbaside come un Maestro Assassino di contratti.

 

La trama di AC Mirage si svolge nel cuore dell'anarchia di Samarra, durante l'apice dell'instabilità politica. Basim, da un semplice ratto di strada, si trasforma in un formidabile Maestro Assassino, conducendo una lotta epica contro l'Ordine degli Antichi. L'intreccio della storia è impreziosito dalla complessità delle relazioni e dalle sfide morali affrontate da Basim nel suo cammino.

 

Le missioni, sono in totale ben 42, rappresentano il cuore pulsante di Assassin’s Creed Mirage
Ogni missione è un tassello essenziale del mosaico narrativo, offrendo sfide uniche che mettono alla prova le abilità di Basim e contribuiscono al progresso della trama. 
Dal furto audace al Palazzo Invernale di Anbar alla scalata al rango di Maestro Assassino, ogni missione è un passo avanti nella storia avvincente di Basim e nella sua determinazione di sconfiggere l'Ordine degli Antichi. 

 

L'ampia varietà di incarichi riflette la complessità del mondo di gioco e offre ai giocatori un'esperienza ricca e coinvolgente, rendendo Assassin’s Creed Mirage non solo un gioco d'azione avvincente ma anche una storia avvincente da scoprire.

 

Gameplay e Nuove meccaniche

Assassin’s Creed Mirage ridefinisce il suo gameplay attraverso l'introduzione di nuove meccaniche che elevano l'esperienza del giocatore. Una di queste innovazioni è l'abilità "Assassin Focus", consentendo a Basim di eliminare simultaneamente più nemici, mantenendo l'assoluta non rilevabilità. Ogni assassinio stealth riuscito rallenta il tempo, consentendo ai giocatori di puntare rapidamente il prossimo nemico nel loro percorso, aggiungendo una dimensione tattica e spettacolare alle infiltrazioni.

 

Il parkour, elemento chiave dei gameplay di tutti i titoli AC, consente ai giocatori di muoversi senza soluzione di continuità attraverso la città, sfruttando l'ambiente circostante in modo fluido e dinamico. La vasta gamma di strumenti ora disponibili offre ai giocatori un arsenale più ampio e versatile che mai, ampliando le possibilità tattiche durante le missioni.

 

I contratti, ottenibili presso gli uffici degli Assassini, costituiscono un altro pilastro del gameplay, offrendo ai giocatori la possibilità di raccogliere indizi vitali e abbattere i bersagli furtivamente con una varietà di assassinii viscerali
Questa componente strategica aggiunge profondità alle missioni, permettendo ai giocatori di pianificare attentamente il loro approccio e sfruttare al meglio le proprie abilità.

 

Un aspetto significativo del nuovo gameplay è l'intelligenza artificiale migliorata. In precedenza, gli NPC rilevavano i giocatori con facilità, ma Mirage introduce un nuovo livello di sfida con un'IA migliorata che mette alla prova le abilità di furtività dei giocatori. Basim può essere individuato da distanze maggiori, richiedendo strategie di gioco più raffinate per attirare i nemici e eliminarli senza essere scoperti. Questo elemento aggiuntivo di sfida contribuisce a rendere ogni missione un'esperienza avvincente, richiedendo astuzia e abilità per superare le nuove sfide presenti nel cuore di Assassin’s Creed Mirage.

 

Il gameplay di Assassin's Creed Mirage è un equilibrio tra essenzialità e godibilità, pur dimostrando una mancanza di innovazione e visione a lungo termine. Il sistema di notorietà aggiunge un elemento interessante, ma il combat system risulta essenziale e carente di vivacità. Il ritorno alla furtività e all'esplorazione è un elemento apprezzato, ma il gioco mostra una certa mancanza di ambizione in termini di nuove meccaniche. Le strutture complesse come le prigioni ad alta sicurezza e le fortezze costiere presentano sfide interessanti, con guardie in pattuglia che richiedono strategie di avvicinamento astute.

 

Rapporto con i Precedenti Capitoli

 

Assassin's Creed Mirage intraprende una riconsiderazione importante delle sue radici, cercando di catturare l'essenza originale della serie. Sebbene non introduca elementi rivoluzionari, il gioco si impegna a offrire missioni dal ritmo serrato e un'exploration pesantemente basata sulla furtività, rinnovando il fascino che alcuni fan potrebbero aver trovato perso negli ultimi capitoli. Pur non essendo il capitolo più ambizioso, Mirage ristabilisce la speranza di vedere una versione di Assassin's Creed che richiama la nostalgia di un periodo ormai passato da quasi un decennio.


 

Critiche e resoconto finale su Assassin’s Creed Mirage

 

Nonostante i suoi evidenti punti di forza, Assassin’s Creed Mirage non è immune alle critiche mosse da alcuni giocatori e recensori. Un aspetto spesso lamentato riguarda la qualità delle texture e il frame rate irregolare, elementi che hanno influito sulla fluidità visiva complessiva del gioco. Alcuni giocatori hanno riportato una sensazione di goffaggine nel sistema di combattimento, denunciando inoltre la presenza di bug casuali che occasionalmente disturbano l'esperienza di gioco.

 

La trama del gioco è stata oggetto di critiche per la sua presunta quasi inesistenza, con alcuni giocatori che lamentano la mancanza di una narrazione coinvolgente. Ulteriori lamentele riguardano il comportamento insensato degli abitanti di Baghdad, che sembrano non rispecchiare adeguatamente la realtà virtuale creata dal gioco.

 

Un'altra serie di critiche si concentra sulla percezione che Assassin’s Creed Mirage non sia all'altezza degli standard grafici del 2023, con l'estetica generale del gioco che sembra non sfruttare appieno le potenzialità delle tecnologie attuali

 

A questo si aggiunge la critica al gameplay, con alcuni giocatori che segnalano una mancanza di ottimizzazione nel controllo delle armi, rendendo l'esperienza di gioco meno fluida e intuitiva. 

 

Altri giocatori hanno lamentato che l'ambientazione di Baghdad appare vuota e priva di vita, compromettendo l'immersione nel contesto di gioco.

 

Il combattimento è stato descritto come rigido e scomodo, contribuendo a un'esperienza di gioco meno appagante di quanto ci si potesse aspettare. 

 

Nonostante queste critiche, va notato che molti giocatori hanno apprezzato il ritorno alle origini della serie e l'attenzione dedicata alla furtività, suggerendo che, nonostante i suoi difetti, Assassin’s Creed Mirage ha comunque catturato l'interesse di una parte significativa della community videoludica.

 

Considerazioni Finali

 

Assassin's Creed Mirage, con il suo ritorno alle radici e l'ambientazione coinvolgente nell'Antica Baghdad, offre un'esperienza che riporta i giocatori a una familiarità apprezzata. Mentre mostra alcune carenze in termini di innovazione, la trama avvincente e il gameplay solido rendono Mirage un capitolo degno di nota nella saga di Assassin's Creed. La mancanza di informazioni sulla colonna sonora potrebbe lasciare alcuni fan con un'aspettativa sospesa, ma nel complesso, il gioco offre un viaggio apprezzato per chiunque sia affezionato alle origini della serie.

 

VOTO FINALE 79/100

Consigliati