Le critiche riguardo "The Day Before" di Fntastic.

Il titolo da pochi giorni pubblicato su Steam ha già ricevuto molte critiche dalla community, di seguito alcuni approfondimenti.

The Day Before ha fatto il suo debutto su Steam da poco tempo e gli appassionati si sono prontamente precipitati a sperimentare la brillante versione in accesso anticipato del nuovo titolo di Fntastic. 
Purtroppo, però, le cose non sono andate secondo le aspettative e sembra che il gioco non abbia ricevuto alcun apprezzamento!

I ritardi, le problematiche principali e le "menzogne" riguardo al nuovo titolo di Fntastic

Annunciato all'inizio del 2021, The Day Before avrebbe dovuto essere rilasciato l'1 marzo, ma è stato successivamente posticipato al 10 novembre e infine a dicembre

 

Inoltre, ha affrontato vari problemi, come la ricerca di personale non retribuito, suscitando giustamente diverse critiche nei confronti del team di Fntastic
Una causa legale ha anche portato al blocco delle vendite, dipendenti scontenti e la community che ovviamente si è infuriata per il fatto successivamente girato su molti social media.

Il titolo sviluppato da Fntastic è stato finalmente reso disponibile in accesso anticipato il 7 dicembre su Steam, dando ai giocatori in attesa l'opportunità di provare di persona ciò che, sin dalla sua presentazione, è stato pubblicizzato come un prodotto innovativo e all'avanguardia. 
Tuttavia, al momento, The Day Before non sembra essere né una cosa né l'altra.

C'è tanta confusione anche riguardo alla categoria del gioco, forse per colpa del continuo cambio di programmi?

C'è di buono, ed a favore dell'azienda, che il gioco è ancora in fase di early access e verrà aggiornato in futuro con nuove modalità ed esperienze. 
Attualmente, The Day Before si presenta come uno shooter a estrazione con elementi di sopravvivenza, e non come un MMO survival
Questo ha deluso i giocatori che avevano fiducia in Fntastic, aggravando probabilmente la situazione nelle ultime ore.

 

The Day Before sta ottenendo una serie di recensioni negative e solo il 15% degli utenti sembra apprezzarlo sotto ogni aspetto.
Inizialmente, gli utenti si sentono ingannati perché il titolo non è affatto un MMO Open World come promesso, ma piuttosto uno shooter di estrazione con mappe di dimensioni ridotte, come già accennato in precedenza.

 

Le piccole dimensioni delle mappe stanno infastidendo i giocatori, che credono che l'azienda abbia nascosto vecchi gameplay che lo descrivevano come un open world. 
Inoltre, gli ambienti di gioco sembrano vuoti, con la mancanza di aree esplorabili, contribuendo a irritare ulteriormente gli utenti.

Anche il sistema di combattimento è stato oggetto di critiche, con un numero eccessivo di bug, animazioni poco convincenti e così via.

I punteggi non sono ottimi, probabilmente un flop da aggiungere alla lista di fine 2023

Con una media di 2/10 nelle recensioni degli utenti su Steam (mentre ancora attendiamo di vedere il punteggio Metacritic dalla critica specializzata), il titolo post-apocalittico si inserisce tra i peggiori giochi del 2023. 
Un colpo duro sia per il giovane team di sviluppo che per il publisher, Mytona.

 

In breve, sarebbe più facile elencare gli aspetti positivi del gioco rispetto a quelli negativi, e probabilmente ci troviamo di fronte a un altro caso di titolo che ha deluso le aspettative.
Con il 2023 praticamente concluso, siamo costretti a allungare la lista di flop pubblicati in quest'anno, ricco di grandi successi
Quali buoni propositi per il nuovo anno?
Speriamo che sempre meno giochi attirino l'attenzione per motivi sbagliati. 

Consigliati