Lionel Messi investe nel progetto esports di Sergio Aguero

Il calciatore più famoso del mondo ha oggi annunciato che sarà co-proprietario, insieme al collega e compagno di nazionale Sergio Aguero, dell'organizzazione argentina KRU Esports

8/11/2023

Dopo alcune settimane di incertezza per l'organizzazione argentina KRÜ Esports, in cui sembrava che il fondatore e proprietario Sergio "Kun" Aguero stesse per lasciare il progetto, è arrivata una notizia inaspettata ma che ha assolutamente deliziato tutti i fan della multigaming (che ha visto molto successo nelle competizioni latinoamericane di Valorant e Rocket League), infatti l'ex-attaccante del Manchester City e della nazionale argentina ha annunciato che resterà attivamente dentro il progetto, ma non più come proprietario, sarà co-proprietario insieme a un altra stella del calcio argentino, Lionel Messi.

Lionel Messi arriva nel mondo degli esports

La leggendaria "Pulga" del Barcellona, ora giocatore dell'Inter Miami è sicuramente il profilo più conosciuto del mondo del calcio ad aver investito nel mondo degli esports e non è un caso che abbia deciso di dare la sua benedizione proprio ai KRÜ Esports, non solo per la grandissima amicizia che c'è con l'altro proprietario, Sergio Aguero, ma anche perchè l'organizzazione è fra le più solide e meglio gestite in tutto il sud America. Grazie ad investimenti intelligenti, come quello di entrare subito nella scena di Valorant, reclutando Nicòlas "klaus" Ferrari, uno dei giocatori di Overwatch più forti in Argentina e circondandolo con 4 talenti cileni provenienti da Counter-Strike e da FreeFire, creando un team che ha saputo attirare tantissimi fan in tutta l'America Latina, anche grazie all'incredibile performance al VALORANT Champions 2021 che li ha visti arrivare terzi.

 

L'arrivo di Messi inoltre scaccia molti dei dubbi che gravavano sul progetto nelle ultime settimane, infatti KRÜ stava passando un periodo di crisi, con il team di VALORANT sconvolto dalla scomparsa tragica di Santiago "DaveeyS" Ruiz per via di un'insufficienza cardiaca, ma l'arrivo del nuovo proprietario sicuramente rassicura i fan sul futuro dell'organizzazione, che ora ha il supporto di uno degli atleti più famosi al mondo.

Gli altri sportivi che hanno investito negli esport

Non ci sono solo Messi e Aguero fra gli atleti famosi a metterci la faccia nel mondo degli esports, soprattutto in America Latina infatti ci sono tantissimi progetti che sono guidati da atleti di spicco, ci sono i CASE Esports di Casemiro (partecipanti alla VCL Spagnola di Valorant e fra i team accademia di CSGO più rinomati in Brasile), i Paquetà di Lucas Paquetà, gli 00Nation di Arthur Melo e il più importante giocatore brasiliano degli ultimi anni, Neymar Jr., ha investito nei FURIA, ma il suo amore per gli esports non si limita a una collaborazione finanziaria, in quanto l'asso ex-Barcellona e PSG è un grandissimo fan di CS competitivo e spesso lo si può trovare a streammare lo sparatutto di Valve.

 

In Europa abbiamo visto i Quadrant del giovanissimo pilota di Formula 1 Lando Norris, i Guild Esports di David Beckham (che hanno iniziato una collaborazione con Sky ad Agosto per portare gli esports in TV), i Luna Galaxy di Diogo Jota e il Team Gullit di Ruud Gullit, oltre ai numerosi team esports posseduti da squadre sportive importanti come i Golden Guardians, proprietà dei Golden State Warriors della NBA e i Complexity, proprietà dei Dallas Cowboys della NFL.

Consigliati