Valorant: Gli wolves sbarcano in Cina

La sezione esportiva dei Wolves sbarca in Cina per nuove sfide incredibili

Sabato pomeriggio durante la partita casalinga degli Wolves in Premier League, contro la formazione del Notthingam è stato annunciato il prossimo capitolo della sezione esportiva della squadra, infatti sui maxi schermi del Molineux è apparso l'annuncio dell'ingresso del team esports giallo nero nel circuito competitivo di Valorant per quanto riguarda la regione Cinese.

Wolves garanzia di successi 

Seppur la squadra calcistica degli Wolves abbia visto giorni migliori, le formazioni esportive invece stanno ottenendo sempre migliori risultati, su Rainbow six siege, la squadra continua a macinare qualificazioni internazionali e chiude un anno importante centrando 1 Major ed il prossimo Six Invitationals con largo anticipo.

 

Ricordiamo che fino a questo momento la squadra capitanata da Biboof storico giocatore Francese, a guida della squadra, ha ottenuto ben 5 qualificazioni consecutive ai Major e centrando ben 2 qualificazioni all'Inivtationals, i risultati in campo intercontinentale non si sono tradotti come ci si poteva aspettare con il miglior risultato ottenuto con la top 6 al six invitationals 2023, massima competizione per club di categoria.

 

Se il team su Rainbow Six siege, non riesce a bissare i successi ottenuti in Europa anche al di fuori dei confini regionali, il team di Call of Mobile macina parecchio terreno, non a caso anche sullo sparatutto mobile targato Activision la scelta societaria è ricaduta sulla regione Cinese, ed il loro team è riuscito ad ottenere enormi successi vincendo il Call of Duty Fall Invitationals quest'anno e ottenendo due secondi posti nel China Master in Season 3 e Season 6.

 

Per quanto riguarda l'approccio però ai titoli Riot il Team degli Wolves, decide di tastare il terreno in Nord America nel campionato della League Championship Series e nel successivo mondiale grazie alla partnership in collaborazione con il team storico degli Evil Geniuses iniziata a luglio del 2021, con le due parti che si univano per aprirsi a nuovi mercati, gli Wolves mirando al Nord America e per gli Evil Geniuses invece la vista era sul gigante del mercato asiatico, la Cina.

 

Valorant è un gioco in forte crescita come dimostrano anche i premi vinti ai recenti The Game Awards, in oltre il titolo fps di Riot è uno dei pochi che sia riuscito ad inserirsi nel mercato Cinese per via delle innumerevoli censure che il governo di Pechino impone su i video giochi, questo potrebbe far si che un gioco come Valorant faccia il salto in termini di viewership che è riuscito a League of Legends, con la propria finale dei mondiali del 2023 che è riuscita a siglare il record di visibilità di tutti i tempi per un singolo evento esportivo.

Qualcuno potrebbe non sapere il perchè della scelta di investire in Cina non solo su Valorant, beh il gruppo di investitori che nel 2016 rilevò la societa di Premier League degli Wolves viene dalla Cina, Fosun International, uno dei conglomerati leader nel settore delle assicurazioni e in ambito finanziario del gigante Asiatico. Indubbiamente la gestione esportiva della squadra si sta dirigendo verso il mercato asiatico per via dell'Heritage che possiede il continente verso l'esport.

Consigliati