Esce oggi Lies of P, il souls-like di NeoWiz Games

In uscita l'action RPG della casa Sudcoreana, ispirato alle Avventure di Pinocchio di Carlo Collodi, ma in una salsa gotica e con l'artstyle che contraddistingue molti dei giochi sudcoreani più popolari

18/9/2023

Esce oggi il particolarissimo Lies of P, un action RPG che adatta in chiave gotica e science fiction Le Avventure di Pinocchio, collegate fra di loro da un gameplay rapido e sanguinoso, che promette di intrattenere tutti i fan dei giochi di casa From Software, fra schivate rapidissime, boss minacciosi e atmosfere cupe, vediamo cosa promette il gioco di NeoWiz.

La Trama

Uno dei punti più particolari di Lies of P è la sua versione del classico della letteratura italiana scritto da Carlo Collodi, una reinterpretazione in cui tutto è più gotico, con un Pinocchio vestito in abiti nobiliari sfarzosi e un Geppetto alchimista ma mescolati con delle influenze Sci-Fi, i burattini non sono più di legno, ma cyborg con abilità sovraumane e il pesce-cane è un sottomarino.
Nella storia seguiremo appunto Pinocchio, un burattino-cyborg che a differenza di tutti gli altri ha la capacità di mentire, che esplorerà la città di Krat, che è stata devastata dalla ribellione dei burattini, che hanno tradito quello che è conosciuto Il Grande Patto, una magia che impone ai burattini di non fare male agli umani e di dire sempre la verità, sarà compito di Pinocchio scoprire come è stato possibile che i burattini abbiano infranto questo Patto.
Per scoprire il mistero della città di Krat, Pinocchio dovrà trovare il suo creatore, Geppetto, avventurandosi nella città, fortemente ispirata all'estetica ottocentesca, dove incontrerà numerosi personaggi, con cui Pinocchio potrà interagire per cambiare il corso della storia del gioco tramite il Lying System, un sistema di dialoghi che tramite le bugie di Pinocchio porterà a dei cambiamenti della storyline che porteranno a finali diversi in base alle proprie scelte.

L'ambientazione

La città di Krat in cui è ambientata il gioco è abbandonata, decadente e scura, dominata dai grigi della pietra e dal fuoco degli incendi appiccati in tutta la città dai burattini rivoltosi, il paragone con la Yharnam di Bloodborne è ovvio, entrambe le città sono dei monumenti gotici decadenti, ma Lies of P riesce a differenziarsi grazie all'enfasi sui pochi sprazzi di luce presenti nella città, che possono provenire dai lampioni ad olio o dalle insegne illuminate dei teatri di cui la città è piena.
Un altro segno caratteristico di Lies of P è il design dei nemici, molto particolari ed inquietanti, dai trailer possiamo vedere questi cyborg fucilieri con un sorriso dipinto sulla faccia mentre cercano di uccidere il nostro protagonista, enormi burattini vestiti da pagliacci che attaccano con mosse di danza goffe e pesanti, misteriose creature ricoperte di pietra che attaccano selvaggiamente e colossi metallici che afferrano Pinocchio e lo massacrano di colpi, con un ottima resa del peso dei mostri robotici che affronteremo, che aggiungono molto al fattore paura di avventurarsi dentro a Krat.

Il Gameplay

Lies of P non si fa molti problemi a definirsi un souls-like e a invitare il paragone con i giochi di From Software, aiutando però a identificare bene cosa aspettarsi dal gameplay del gioco coreano.

Cos'è un souls-like?

Un souls-like è una tipologia di Action RPG molto specifica, basata sulle schivate e sulle parate che devono essere eseguiti in finestre di tempo molto corte, che si vantano della loro difficoltà, che punisce i giocatori per ogni errore con tantissimi danni anche dai nemici più insignificanti, se non con la morte certa se si sbaglia ad affrontare un nemico più potente.
I souls-like sono famosi anche per i boss, spesso creati apposta per sfidare il giocatore in una gara di resistenza, con barre degli HP molto abbondanti, attacchi devastanti e spesso con più fasi che rivelano delle sgradite sorprese al giocatore impreparato, che può essere colto alla sprovvista da un nuovo attacco mai visto prima, questi boss non sono pensati per essere battuti al primo tentativo, bensì vanno studiati su più tentativi, con ogni morte che insegna una lezione al giocatore, fino a quando non si conoscerà il boss così bene che sarà possibile sconfiggerlo.
L'elemento RPG dei souls-like è spesso molto di sfondo, basato sul modificare le proprie statistiche per creare playstyle diversi, associati alle armi che si decide di brandire contro i propri nemici.
La caratteristica che unisce quasi tutti i souls-like, Lies of P compreso, è il connubio fra ambientazione e difficoltà del gameplay, infatti la debolezza del giocatore di fronte ai nemici è utilizzata spesso per far immergere ancora di più il giocatore nelle atmosfere cupe e senza speranza dei titoli Dark Fantasy di questo genere, con la morte dietro ad ogni angolo, il giocatore inizia ad identificarsi nella disperazione dei personaggi che popolano questi mondi.

Combattere con Pinocchio

Lies of P ovviamente presenta la sua interpretazione del sistema Souls-Like, non basato su schivate lente da fare con grosso anticipo come in Dark Souls o Elden Ring, ma con movimenti veloci, parate fulminee e combo devastanti, rendendo ovvia l'ispirazione di NeoWiz, BloodBorne (che dà molto a Lies of P anche sul lato estetico) e Sekiro, il primo per la velocità del combattimento e delle schivate, il secondo per la capacità di parare e i movimenti fluidi fuori dal combattimento.
Ma Lies of P non si limita a d essere una copia di Bloodborne, con l'aggiunta delle abilità del braccio bionico di Pinocchio, che dai trailer vediamo capace di lanciare potenti scariche di energia elettrica, un effetto visivamente molto più devastante dell'arma da fuoco in Bloodborne (che è usata perlopiù come strumento per stordire i nemici) , oppure un rampino per attirare i nemici fra le proprie grinfie o un lanciafiamme.
Oltre al braccio meccanico, Pinocchio sarà armato di un arma, abbiamo visto spade, ascie e lancie, ma NeoWiz ha confermato che sarà possibile usare un sistema di crafting per costruire più di 100 armi diverse, ognuna con un moveset diverso che promuove un playstyle specifico.

Consigliati